Powervolley Milano: crescita social da record, parlano i numeri

Una crescita social da record per l’Allianz Powervolley Milano, che per il terzo mese consecutivo si piazza al terzo posto, nello speciale report relativo alle squadre di Superlega, per delta di crescita sui social. Il report, realizzato da IQUII Sport, offre l’analisi di tutte le società del massimo campionato italiano di pallavolo in rapporto alla loro presenza sui social network.

Powervolley Milano, attività social febbrile

Milano sul podio. Analizzando la classifica delle squadre di Superlega in base alle fanbase aggregate di Facebook, Twitter, Instagram e YouTube, la formazione del presidente Lucio Fusaro chiude il mese di febbraio al terzo posto con un eloquente +2,19%. Dietro soltanto a Modena (+2,66%) e Monza (+2,32%). Ma attenzione, perché sul dato della Vero Volley bisogna sottolineare come lo stesso sia globale, ovvero faccia riferimento ai canali social dove, però, si condividono foto, video e news sia della formazione maschile, sia di quella femminile.

Non ci sono giocatori influenti

Un dato che valorizza l’attività social dell’Allianz Powervolley Milano e questo anche per un altro motivo. Perché nel report integrato a questa analisi, che prende in considerazione i 20 giocatori di Superlega più influenti in Italia, Milano non c’è. O meglio, tra i giocatori con maggior numero di seguaci e interazione sui social, c’è solo il capitano Matteo Piano. Un atleta che non sta giocando, causa infortunio, e che di certo non può dare un grande boost a questo dato. E il non avere giocatori con un bacino importante di certo non aiuta a crescere una società se alle spalle non c’è un lavoro più che ottimo.

L’analisi di Facebook

Su Facebook l’Allianz Powervolley Milano ha fatto registrare, nell’ultimo mese, una crescita del +0,68%. Un dato che colloca i milanesi al quinto posto dietro a Monza (+2,17%), Latina (+1.54%), Piacenza (+1,39) e Civitanova (+0,93%). Da rimarcare il dato di Piacenza, società che ha però da poco aperto i canali social. 

L’esplosione di Instagram

Il percorso è simile anche su Instagram, dove Milano ha chiuso con un ottimo +3,32%. Meglio hanno fatto solo Modena (+4,42%). E per l’Allianz Powervolley Milano sono stati tre mesi di crescita da terzo posto continuo. Meglio anche di quella Padova che, dopo un primo mese di crescita esponenziale sfruttando il traino nipponico di Ishikawa, si è assestata su numeri interessanti. Attenzione: in quest’analisi non viene preso in considerazione Tik Tok. Dove, in due mesi di vita, l’Allianz Powervolley Milano ha già maturato 4.500 follower e oltre 76mila like.

Chi è IQUII

IQUII è nata nel 2011 fondata da due soci, Mirko e Fabio. L’attività iniziale era focalizzata sull’IT e sui servizi di sicurezza. Il suo modello di business è stato riorganizzato nel 2012, concentrandosi sulle nuove tecnologie mobili / web. Nel 2013 ha integrato i servizi di consulenza e marketing digitale nella sua offerta commerciale. Nel 2013 la società ha avviato un laboratorio IoT per posizionarsi in Italia come leader di sviluppo di software embedded, software mobile, tecnologie indossabili ed esperienza utente. Oggi IQUII è un’azienda in forte crescita e in rapida espansione all’estero. Dal 2016 fa parte del gruppo “Be”, una multinazionale quotata alla borsa italiana. Si concentra sulle aree chiave dei progetti digitali al fine di consentire nuovi modelli di business e nuove opportunità attraverso le tecnologie.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi