Cross per tutti 2020: fine dei giochi, sesta tappa annullata definitivamente

È giunta al termine, in modo prematuro, Cross per Tutti 2020. La manifestazione podistica, dunque, cala il sipario sull’edizione di quest’anno con sole quattro gare disputate. I continui rinvii causa il diffondersi del coronavirus, infatti, hanno portato il comitato organizzatore a questa decisione.

Cross per tutti 2020, finisce qui la manifestazione

Ad annunciarlo è stato lo stesso comitato organizzatore. Sulla pagina Facebook ufficiale dell’evento, infatti, campeggia questo messaggio. “Dopo la ricezione da parte di Regione Lombardia del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 febbraio 2020, che sancisce le nuove misure di contenimento del contagio da Coronavirus si legge – nostro malgrado e contrariamente a quanto annunciato, ci vediamo costretti ad annullare definitivamente la 6° e ultima tappa del nostro circuito, già riprogrammata per domenica 8 marzo 2020”.

Dopo la ricezione da parte di Regione Lombardia del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 febbraio…

Pubblicato da Cross per Tutti su Domenica 1 marzo 2020

L’emergenza sanitaria coronavirus colpisce ancora

Un nuovo rinvio, dunque, sarebbe stato non gestibile. “Sono state infatti sospese tutte le manifestazioni di atletica leggera sul suolo lombardo in programma da lunedì 2 a domenica 8 marzo compresi – prosegue la nota – Ciò comporta che il Cross per Tutti 2020 debba necessariamente concludersi a questo punto, dopo 4 delle 6 gare previste. Nei prossimi giorni daremo comunicazione degli aggiornamenti delle classifiche finali e delle modalità di premiazione”.

Che cos’è Cross per tutti

Cross per tutti è una manifestazione di corsa campestre a carattere regionale per tutte le categorie maschili e femminili. È organizzato congiuntamente da EuroAtletica 2002, Marathon Club Seveso, Atletica Cinisello,Team Brianza Lissone,  Atletica Cesano Maderno e Atletica P.A.R. Canegrate, con l’approvazione di FIDAL Lombardia.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi