Wings for Life World Run all’autodromo di Monza con Manuel Bortuzzo

È il tempio della velocità per eccellenza. Se la sfida è quella di correre più veloci della Catcher Car non poteva esserci palcoscenico migliore. Sarà infatti l’Autodromo di Monza ad ospitare – domenica 3 maggio – una delle App Run organizzate in occasione della Wings for Life World Run. E’ la corsa benefica che dal 2014 si svolge in contemporanea in tutto il mondo per raccogliere fondi destinati alla ricerca scientifica sulle lesioni al midollo spinale.

Wings for Life World Run a Monza

Alle 11.00 UTC (le 13.00 ora italiana) i semafori del Monza Eni Circuit si accenderanno per dare il via allo spettacolare inseguimento. Dall’America all’Oceania, dall’Europa all’Africa tutti insieme nell’unica gara in cui non esiste una finish line, ma è il traguardo a inseguire i partecipanti. La Catcher Car, un’auto a velocità controllata, parte mezz’ora dopo il via raggiungendo ed eliminando tutti i partecipanti fino all’ultimo, il vincitore globale. La Catcher Car è reale in 12 località ed è virtuale nelle centinaia di App Run attivate in tutto il mondo, per partecipare basta quindi unirsi scaricando l’apposita applicazione.

Manuel Bortuzzo

Così sarà anche a Monza, dove al via, accanto ad Ambassador e atleti del Team Red Bull, ci sarà Manuel Bortuzzo. E’ il giovane nuotatore rimasto paralizzato agli arti inferiori a causa di un proiettile che lo ha colpito per errore nel febbraio dello scorso anno.

Dichiarazioni

“Se fino a un anno fa il mio più grande desiderio era quello di partecipare alle Olimpiadi, oggi invece sogno di tornare a camminare”. Lo dice Manuel Bortuzzo che dalla pista di Monza lancerà un importante messaggio. “La Wings for Life World Run dona speranza a tutti coloro che hanno subito una lesione spinale e confidano nel progresso della ricerca scientifica affinché venga presto trovata una cura”.

Fondazione

Di questo si occupa la Fondazione no profit Wings for Life a cui viene devoluto il 100% delle donazioni e delle quote d’iscrizione. Grazie al generoso supporto di tutti i runner, donatori e sponsor della Wings for Life World Run, dal 2014 ad oggi è stata raggiunta l’incredibile somma di 27,2 milioni di euro, interamente devoluti a sostegno della ricerca scientifica. Attualmente, l’impegno dei partecipanti alla Wings for Life World Run permette a 60 importanti studi clinici di proseguire nei progetti di ricerca. Solo nel 2019, grazie alla partecipazione di 120.054 persone in 323 località e 72 Paesi nel mondo, è stata raccolta l’incredibile cifra di 3,5 milioni di euro e per il 2020 l’obiettivo è naturalmente quello di stabilire un nuovo record.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi