Powervolley Milano, 21 giorni dopo: Padova per ritrovare serenità e punti

Allianz Powervolley Milano e Superlega, ritrovarsi 21 giorni dopo in un clima tanto surreale quanto strano. La squadra di coach Piazza torna in campo domani, a partire dalle ore 18, per sfidare all’Allianz Cloud la Kioene Padova. La sfida, valida per la decima giornata di ritorno di Superlega, servirà alla truppa milanese per riassaporare il volley di prestigio, visto che dalla sfida contro Sora ad oggi (era l 16 febbraio) Milano ha affrontato solo gli estoni del Saaremaa per le due gare di Challenge Cup.

Powervolley Milano, obiettivo ritrovare continuità

L’obiettivo, dunque, sarà ritrovare la continuità di risultati che ne avevano contraddistinto soprattutto il girone d’andata. Quando l’unico vero neo di una macchina perfetta fu proprio il ko a Padova (2-3), dove l’Allianz Powervolley Milano fu costretta a cedere due punti. Di certo il silenzio dell’Allianz Cloud, causa il porte chiuse imposto dal decreto ministeriale da qui e fino al prossimo 3 aprile come misura di prevenzione e contenimento della diffusione del coronavirus, non sarà una marcia in più per i padroni di casa. Proprio ora che il pubblico milanese si era avvicinato molto alla società, con gli spettatori in costante aumento.

Hernandez ed Ishikawa, spauracchi Padova 

L’Allianz Powervolley Milano vuole inseguire ancora l’obiettivo quarto posto, attualmente occupato da Trento (+8 sui milanesi, che hanno però una gara in meno), ma per farlo devono portare a casa quanti più punti possibili da qui alla fine del regular season. Padova fa paura, soprattutto alla luce di quanto di buono fecero vedere, all’andata, soprattutto il giapponese Ishikawa (prossimo giocatore di Milano?) e l’opposto cubano Hernandez. L’Allianz Powervolley, dal canto suo, punterà sulla costanza di un Nimir sempre al centro delle voci di mercato e sulla verve di Sbertoli, Clevenot e Petric: “Padova è un avversario duro che ha dato fastidio a molte big – analizza Luka Basic –. All’andata abbiamo perso 3-2 e sappiamo che è una squadra ricca di qualità. Veniamo da un viaggio molto lungo, una trasferta pesante dall’Estonia. Il nostro obiettivo è ovviamente fare più punti possibili. Scenderemo in campo per vincere, perché proveremo a puntare al quarto posto, ma anche loro hanno bisogno di punti per la corsa ai Play Off. Sarà un po’ strano non avere pubblico: dovremo essere bravi a gestire questa situazione e a proiettare il nostro focus solo sul match”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi