Powervolley Milano, senti il CEO del Saarema “Io positivo al coronavirus, voi gli unici stranieri incontrati!”

Il consiglio sanitario dell’Estonia ha dichiarato che due persone sono risultate positive al coronavirus. Uno dei due è Hannes Sepp, CEO del Saaremaa Volleyball Club, che recentemente ha affrontato la Powervolley Milano in Challenge Cup. “Lunedì mi sono sentito male e mi sono sottoposto a test per il coronavirus a Saaremaa. Ho avuto una risposta che si è rivelata positiva” ha detto Sepp a Postimees. “Lunedì ho avuto la febbre 37.3 ma non ho altri sintomi”.

Powervolley Milano e la positività al coronavirus in Estonia 

Con quanta forza il CEO è entrato in contatto con i giocatori dell’Allianz Powervolley Milano? “Sono stato accolto dal capo allenatore, ma in seguito mi sono disinfettato le mani. Non so da dove possa essere arrivato il virus. L’Allianz Powervolley Milano afferma di non avere malati. Ma sono gli unici stranieri che ho incontrato qui nelle ultime due settimane. Non conosco nessuno nella mia zona che sia venuto da qualche parte a rischio”.

Tutto sotto il controllo dell’Health Board 

E’ stato l’Healt Board, come ammesso dall’amministratore delegato del Saaremaa, ad aver coordinato gli incontri con Milano. “Abbiamo chiesto al consiglio sanitario prima dell’organizzazione delle gare. Ci hanno inviato una risposta dicendo che non c’era motivo di annullare l’incontro. Abbiamo fatto del nostro meglio con la nostra guida e quella del Consiglio della salute. Non siamo medici per valutare noi stessi la situazione”. Oggi, l’intero Saaremaa è in quarantena.

La febbre, sospetta, in casa Powervolley Milano

Alcuni giocatori (e membri dello staff) della Powervolley Milano erano risultati febbricitanti (con temperatura superiore a 37,5º) il giorno della sfida contro Padova, poi non disputata. L’intera squadra della Powervolley è stata poi messa in quarantena preventiva dopo le notizie giunte dei casi positivi dall’Estonia, ma al momento – fanno sapere dalla società – non ci sono casi sospetti riconducibili a contagio da Covid19. E nessuno è finito in quarantena se non mercoledì sera quando la società ha avuto la notizia da Saaremaa. La squadra, si apprende, è partita da Milano e tornata in Italia senza sintomi febbrili dalla trasferta estone. I controlli della temperatura sia all’andata sullo scalo a Varsavia, sia al ritorno una volta giunti a Milano Malpensa non hanno segnalato nessun caso sospetto e nessuno aveva temperatura sopra i 37°. A differenza di ciò che è stato fatto all’arrivo in Estonia: nessuno ha controllato la temperatura ai milanesi. Ad oggi non sussistono le condizioni per fare il tampone a nessuno degli atleti della Powervolley Milano, perché non presentano sintomatologia da ILI (influenza like illness). Le condizioni per fare il tampone prevedono febbre ed un altro sintono come tosse, difficoltà respiratorie o altro.

La gara di Challenge Cup

Il Saaremaa VK ha ospitato la PowerVolley Milano nelle gare di andata e ritorno dei quarti di finale della Challenge Cup. Le sfide sono state vinte entrambe dai ragazzi di coach Roberto Piazza con i risultati di 3-0 e 3-1. La Volleyball Union ha ricevuto una lettera dal comune di Saaremaa che annunciava la decisione di non sostenere la finale del campionato Credit24 a Kuressaare questo fine settimana.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi