Federica Brignone: “Avrei voluto vincere la Coppa del Mondo in pista”

Federica Brignone, pur in una situazione a dir poco straordinaria, ha scritto una storica pagina di sport. E’ infatti diventata la prima italiana a conquistare la Coppa del Mondo di sci. Neanche Deborah Compagnoni ci era mai riuscita. La cancellazione delle ultime gare in programma ad Aare e a Cortina ha chiuso in anticipo la stagione, consentendole di festeggiare il suo trionfo tra le mura di casa.

Le parole di Federica Brignone

Da La Salle, in Valle d’Aosta, rispettando tutte le disposizioni governative, si è collegata alla Domenica Sportiva per parlare della sua stagione e non solo. Sempre in attesa che la sfera di Cristallo le venga recapitata e di incontrare il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Assieme a Wierer e Moioli, è stata invitata dal capo dello stato. “Un onore e un piacere, anche se come le mie colleghe avrei preferito vincere la coppa in pista disputando le ultime gare. E’ altrettanto soddisfacente, però, visto che abbiamo disputato tre quarti di stagione e le nove gare finali sono mancate alle avversarie, ma anche a me”.

Il sorpasso su Mikaela Shiffrin

Il periodo di assenza di Mikaela Shiffrin, causa morte del padre, ha dato una mano alla Brignone. “Sono consapevole che se a Mikaela non fosse successo qualcosa di molto più grave di un infortunio, probabilmente sarebbe stata quasi imbattibile, anche se le sono stata alle calcagna e sono riuscita a batterla più volte. E’ accaduto purtroppo e non possiamo farci niente”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi