Coronavirus, Atletica Riccardi Milano in lutto per Antonino Buttafuoco

La Lombardia e l’Italia continuano a contare i morti per Coronavirus. Dal mondo dello sport e in particolare da quello dell’atletica è arrivata anche la notizia della scomparsa di Antonino Buttafuoco, padre di Gabriele, nel 2006 campione italiano Allievi indoor nel lungo e azzurrino quando militava per l’Atletica Riccardi Milano 1946.

Chi era Antonino Buttafuoco

Come ricordato dal sodalizio meneghino, Antonino Buttafuoco era un noto medico di base a Ciserano e Verdellino. La sua competenza, viene ricordato su Facebook, furono fondamentali anche in occasione di un problema di salute vissuto proprio dal fondatore della Riccardi, Renato Tammaro. Il papà di Gabriele era in prima linea nella sfida al Covid-19 in una delle zone più colpite dall’epidemia, la bergamasca. Lì si era trasferito dalla sua Sicilia. “A Gabriele (da sempre cuore verde) e alla sua famiglia va l’affettuoso e intenso abbraccio del presidente Sergio Tammaro e di tutta l’Atletica Riccardi”, si legge nel post.

Una notizia ferale ha raggiunto l'Atletica Riccardi Milano 1946: si è spento Antonino BUTTAFUOCO, padre di Gabriele, che…

Pubblicato da Atletica Riccardi 1946 su Venerdì 20 marzo 2020

Buttafuoco e il Coronavirus

Antonino Buttafuoco era ormai ricoverato da qualche giorno all’ospedale di Treviglio per delle complicazioni alle vie respiratorie. La morte è avvenuta nel pomeriggio di mercoledì 18 marzo. Ad annunciare il decesso del medico di base è stato il Comune di Ciserano. Oltre a Gabriele, lascia la moglie e un altro figlio.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi