Coronavirus, è cancellato il Torneo di Ginevra di calcio per disabili

Anche il mondo dello sport per disabili deve fare i conti con il Coronavirus Covid-19. Il Torneo di Ginevra, la più importante manifestazione di calcio a 11 dedicata al mondo della disabilità intellettivo relazionale, è stato infatti cancellato. Dal 29 maggio al 1 giugno si sarebbe dovuta disputare l’edizione numero 41, con ovviamente ai nastri di partenza la Briantea84 Cantù.

La Briantea84 e il Coronavirus

La formazione biancoblù della Briantea84, iscritta ininterrottamente alla competizione dal 1996 a oggi, si è laureata campione d’Europa nel 2011 e nel 2017. Il Coronavirus ha così negato la venticinquesima presenza in un torneo ad una squadra che ha anche conquistato diversi argenti e i bronzi, oltre al premio fair-play del 2012.

Dichiarazioni

Giorgio Pagani, responsabile del settore calcio di Briantea84 Cantù, pensa già al futuro. “Appena finirà l’emergenza, a prescindere dal torneo, un salto a Ginevra lo farò lo stesso. Può far comprendere quanto ci teniamo a una manifestazione per noi importantissima, che va oltre al mero aspetto sportivo. Abbiamo un legame forte con tutto l’ambiente, dal nostro punto di vista è sempre stato l’Appuntamento. La competizione è una grande festa, ritroviamo amici che conosciamo da vent’anni. In quel weekend non esiste nient’altro per me, per noi: c’è sempre e solo stato il Torneo di Ginevra. Non vediamo l’ora di poter recuperare il prossimo anno”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi