Calciomercato Milan: i giocatori in prestito andranno tutti via

Calciomercato Milan, dodici giocatori, dei quali potrebbe non rimanere nessuno. Un’intera squadra ancora incerta sul suo futuro. Che ne sarà dei giocatori dati e avuti in prestito in casa Milan? La fine del contratto è ancora lontana (30 giugno) ma l’emergenza coronavirus impone già delle riflessioni: dei tre ad oggi arrivati in prestito dall’esterno, vale a dire Saelemaekers, Kjaer e Begovic, solo il difensore danese potrebbe rimanere oltre la scadenza. Perché costa poco e perché, a conti fatti, ha dimostrato di essere fondamentale nello scacchiere tattico rossonero.

Calciomercato Milan, i giovani potrebbero non restare

Sono invece ben nove quelli che rientreranno dai vari prestiti al Milan. Tralasciando i 20enni Murati (di rientro dal Rende), Tsadjout (Charleroi), Forte (Lecco) e Sinani (Sicula Leonzio), i loro coetanei Pobega (oggi al Pordenone) e Plizzari (Livorno) potrebbero anche rimanere in rossonero. Su quest’ultimo pende la spada di Damocle di Donnarumma. Se il 99 rossonero dovesse partire in estate, allora Plizzari potrebbe davvero rimanere a Milanello a giocarsi le sue chance.

Rodriguez, Reina e Halilovic verso l’addio

Discorso diverso, invece, per quei giocatori andati via e considerati non più utili alla causa rossonera. E’ il caso di Pepe Reina, ceduto all’Aston Villa dove potrebbe anche rimanere (e comunque a 37 anni è difficile che gli possa venire rinnovato il contratto dal Milan, in scadenza nel 2021). Di Ricardo Rodriguez, che sta convincendo sempre più il Psv Eindhoven (anche lui in scadenza con i rossoneri nel 2021). E di Halilovic, oggi all’Heerenveen e anche lui legato da un accordo con i rossoneri valido fino al 2021.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi