Tortu: “Giusto rinviare le Olimpiadi di Tokyo per il Coronavirus”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il 2020 sarebbe dovuto essere l’anno delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Anche e soprattutto per Filippo Tortu. L’italiano più veloce del mondo era pronto a giocarsi le sue carte sui 100 m, sognando la finale e magari anche una medaglia. Il Coronavirus però ha rimandato tutto. Non una tragedia per un ragazzo di 20 anni che nel 2021 avrà un anno di esperienza in più.

Il rinvio delle Olimpiadi

Filippo Tortu, dimostrando già una grande maturità, non si è lamentato per la decisione presa dal Cio, definendola una “sceltaa giusta”. Intanto continua ad allenarsi in casa, col padre tecnico che lo segue da sempre. “Quando il traguardo è chiaro nella mente, ogni posto diventa quello giusto per allenarsi”.

Le parole di Filippo Tortu

Filippo Tortu ha chiarito la sua posizione in un breve video. “Rinviare le Olimpiadi è la scelta giusta: dobbiamo tutelare la salute di tutti e anche noi atleti dobbiamo adeguarci a questo momento di crisi internazionale. Per quanto mi riguarda avrò un anno in più per prepararmi, mi mancherà non essere a Tokyo e l’attesa sarà ancora più bella, come quando desideri tanto qualcosa. A presto Tokyo”. L’appuntamento insomma è solo rimandato al 2021. Per lui e per tutti.

IL VIDEO

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi