Rugby Milano in lutto, morto Francesco Azzolari
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Rugby Milano e in generale il mondo della palla ovale sono in lutto. E’ morto infatti Francesco Azzolari. E’ stato uno dei più amati e stimati dirigenti del club meneghino. Responsabile per anni anche del minirugby, se n’è andato così un punto di riferimento per tutti. Dai più giovani quindi ai veterani.

Il messaggio del Rugby Milano

Francesco Azzolari è stato ricordato dal Rugby Milano con un commovente post sul sito ufficiale. E’ stato infatti firmato da tutti i membri del club e del team. Si legge. “E’ stato, per molti anni, sino a poche ore fa, il nostro comandante in campo. Un dirigente appassionato, competente, legatissimo ai colori Rugby Milano. E’ stata la figura più importante per sovraintendere, sorvegliare, curare, migliorare e far crescere la nostra nuova casa all’Idroscalo. Un amico, un papà, un fratello per ciascuno di noi. E’ stata una figura decisiva per ogni decisione presa dal Consiglio ASR. Francesco Azzolari ci ha lasciati e per tutti noi questo è un momento di sconcerto e profonda tristezza”.

Chi era Francesco Azzolari

“Ci siamo appoggiati a lui per così tanti anni, per così tanti problemi, da considerare le sua presenza come una risorsa sempre disponibile e decisiva, la sua assenza come una perdita enorme. La competenza, l’ esperienza, la testardaggine, la dedizione di Francesco sono state il nostro pane quotidiano. Pane e rugby ovviamente. Per stare insieme, condividere, litigare, fare pace, fare squadra ogni giorno. Sì, una perdita dolorosissima, un dispiacere acuto”. L’articolo è stato poi postato su Facebook con la frase. “E qui rimarrai. Con gratitudine e un amore che non morirà”.

E qui rimarrai. Con gratitudine e un amore che non morirà

Pubblicato da Rugby Milano su Sabato 28 marzo 2020
News Reporter

2 thoughts on “Rugby Milano in lutto, morto Francesco Azzolari

  1. Desde Argentina mis condolencias para su familia. Conoci a Francesco a traves de nuestra relación comercial cuando fue funcionario importante de Impianti OMS. Lamento su partida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi