Milan, Ibrahimovic: futuro ancora tutto da scrivere
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Prendi un Milan con le idee un po’ confuse e un Ibrahimovic che ha ancora tanta voglia di scendere in campo. Unisci il tutto in un mix micidiale per creare la più strana tra le attuali vicende del calciomercato italiano. Milan da una parte, Ibrahimovic dall’altra: l’amore ritrovato, che per un momento sembrava smarrito, il rinnovo quale ipotesi sempre più remota e l’ultima puntata che, invece, sembrerebbe riavvicinare le parti. Niente è ancora scritto attorno alla figura di Zlatan Ibrahimovic. Perché il suo destino al Milan non sembra più così segnato. E questo per almeno due ragioni: una legata alle scelte della dirigenza rossonera, l’altra del giocatore stesso.

Milan, il futuro di Ibrahimovic non è ancora chiaro

La società. In casa Elliott si starebbe valutando seriamente la conferma dell’attaccante svedese, nonostante il progetto chiesto a Gazidis dovrebbe vertere su giovani atleti e abbassamento del monte ingaggi. Due dati che di certo cozzano, se di fronte ti ritrovi un gigante svedese che ha 39 anni e guadagna sei milioni di euro all’anno. Il suo apporto alla squadra, però, si è visto essere decisivo e forse è per questo che la società sta pensando ad una sua riconferma. Di certo l’eventuale allungamento dell’esperienza dello svedese in casa Milan potrebbe portare al rinnovo del contratto anche di Pioli, con il quale il legame è più che solido.

Zlatan tentenna e medita cosa fare

E poi c’è lui, Zlatan. Che non avrebbe ancora deciso di chiudere definitivamente la sua seconda avventura milanista. Di certo questa seconda ipotesi, però, è chiaramente una conseguenza della prima, motivo per il quale in via Aldo Rossi si sta valutando lo scenario generale prima di parlare con lo svedese e con il suo agente; ecco perché, ad oggi, ancora non ci sono stati incontri tra le parti. Il giocatore, volato in Svezia per stare vicino alla famiglia, sta riflettendo sul suo futuro. Si sente ancora in forma e non vuole smettere di giocare ma, per continuare, vuole farlo assolutamente in Italia.

L’addio di Boban ha complicato le cose

Di certo l’addio di Boban, il punto di riferimento all’interno della società per lo svedese, ha complicato le cose. E un’eventuale partenza di Maldini di certo non aiuterebbe. È anche vero, però, che l’ad Gazidis non ha mai nascosto l’importanza, dentro e fuori dal campo, di Ibrahimovic. Anche se il rapporto con il dirigente sudafricano è ancora tutto da costruire.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi