Hockey inline, ufficiale: stagione annullata, Scudetti non assegnati
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Dopo tanti rumors, ora c’è l’ufficialità: anche la Fisr alza bandiera bianca di fronte al Coronavirus e annulla l’intera stagione 2020 di hockey inline e non solo. Non verranno assegnati Scudetti e non verrà presa nessuna decisione sui campionati.

Hockey inline, fine dei giochi

Fine dei giochi, dunque. Ad annunciarlo Sabatino Aracu, Presidente FISR, dopo la riunione del Consiglio Federale odierno. “Abbiamo deciso di annullare gli Italian Roller Games – esordisce il presidente federale – era il nostro fiore all’occhiello, tutte le discipline e oltre 10mila persone ad invadere la riviera romagnola a giugno e luglio. Abbiamo rinviato all’anno prossimo, stessa data più o meno. Vogliamo invadere Riccione e le altre città, ma quest’anno non era possibile”.

Campionati di hockey sospesi

Sabatino Aracu ha poi proseguito. “Abbiamo però preso altre decisioni, molto dure. Siamo stati i primi a sospendere i campionati, perché ci rendevamo conto che non potevamo andare avanti. Cosa che hanno fatto poi  basket, pallamano e pallavolo. Oggi siamo noi a seguire loro, visto che abbiamo deciso di non assegnare Scudetti. Il Consiglio Federale ha deciso di fermare i campionati, non assegnare i titoli e pensare alla ripartenza migliore possibile. Sono decisioni non belle da prendere, ci fanno soffrire”.

Anno olimpico, obiettivo rinascita

L’anno prossimo, però, sarà l’anno olimpico. “Faremo di tutto perché ci siano gare importanti di skateboard, freestyle, pattinaggio artistico e quant’altro. Non perdiamo la speranza, monitoriamo giorno per giorno la situazione. Ma voglio precisare: questa non è sconfitta una sconfitta. Il coronavirus non ha vinto contro di noi. Siamo pronti a tornare più preparati di prima e la cosa più importante da fare ora è riflettere. Finché il Governo non ci dirà che potremo ripartire, noi staremo seduti qui a progettare. E intanto abbiamo deciso di sospendere i costi delle affiliazioni e dei rinnovi di tesseramenti per tutte le società e gli atleti. Compresi anche i nuovi tesseramenti che arriveranno: per le società sarà tutto a costo zero”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi