Mario Pavan morto a 25 anni, atletica italiana in lutto
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’atletica italiana è sotto choc per la morte a soli 25 anni di Mario Pavan. Il velocista della Cento Torri di Pavia, nato il 2 aprile 1995 a Belgioioso (Pavia), aveva gareggiato fino al 2018. Le ragioni della scomparsa, comunque non legata al Coronavirus, non sono state divulgate dalla famiglia.

Chi era Mario Pavan

La Fidal sul suo sito ufficiale ha ovviamente ricordato questo giovane atleta che ha vissuto l’annata migliore nel 2016. Aveva infatti centrato i primati personali da 47.89 sui 400, da 21.84 sui 200 e da 11.04 sui 100. Nello stesso anno Pavan aveva ottenuto la medaglia più bella, il terzo posto nei Campionati Italiani Assoluti a Rieti con la staffetta 4×400 del suo club, ottenendo piazzamenti di rilievo pure ai Campionati Italiani Juniores e Promesse (sesto nei 400 e quarto nella 4×400).

Il ricordo

“Un atleta, un compagno di allenamenti e di fatiche, un ragazzo altruista che si era fatto conoscere anche in campo sociale con il progetto di Africa Athletics”. Così lo ricorda la sua società, la Cento Torri Pavia.

Nel sociale

Pavan infatti non era solo un atleta. Era il vicepresidente di Africa Athletics, l’associazione che aveva contribuito a fondare, con lo scopo di portare l’atletica nei paesi africani in cui questo sport è ancora poco diffuso.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi