Powervolley Milano, Sbertoli: “Io voglio restare in questa squadra”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Riccardo Sbertoli, palleggiatore dell’Allianz Powervolley Milano, è stato il protagonista dell’ultima diretta su instagram del sito di Lorenzo Dallari. Il regista del club meneghino ha parlato a 360 gradi della sua vita, tra sport e non solo.

Sbertoli e il Coronavirus

“All’inizio della pandemia, come ho già detto, la situazione a Milano era surreale. Siamo abituati ad una metropoli sempre viva. Anche la sera tardi, ad esempio, è una città che è sempre piena di rumori. La situazione è stata pesante, è stato un periodo particolare”.

Milano

Milano è la maglia della mia città. Ha un peso diverso sia dal punto di vista dell’orgoglio che dal punto di vista della responsabilità. Adoro Milano come città, penso che sia una delle migliori città in cui vivere in Italia e forse nel mondo. Sono molto attaccato alla mia città e poter vestire la maglia della mia città nello sport che ami nel massimo campionato dà quel tocco in più. È una situazione difficile da spiegare a parole ma che genera una sensazione bellissima”.

Powervolley Milano

“Nei miei progetti c’è voglia di rimanere a Milano: ora il volleymercato è un po’ bloccato dalla situazione del COVID19, ma voglio continuare questo percorso in questa squadra, che ha creduto tanto in me tanti anni fa».

Nazionale

“Il mio sogno è giocare l’Olimpiade. Ogni volta che scendi in campo con la maglia azzurra, ma anche ogni qual volta prepari la borsa per andare a giocare una partita e prepari quella maglia, avverti una grande responsabilità. È una maglia che pesa, sai che c’è tutto il paese a guardarti e sostenerti”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi