Francesca Schiavone: la Leonessa che ha riscritto la storia del tennis italiano

Francesca Schiavone, classe 1980, milanese di origini irpine è un nome di spicco del tennis italiano.È stata la prima tennista italiana ad aver vinto il Roland Garros.

La carriera di Francesca Schiavone

Inizia a giocare a tennis fin da piccola ma diventa ufficialmente professionista nel 1998 con il titolo Campione d’Italia Under 18. Tra le sue vittorie più importanti ricordiamo il Roland Garros nel 2010 come vittoria individuale e le Fed Cup del 2006, 2009 e 2010 in squadra. Ricordiamo tra le sue compagne di squadra le sue amiche Roberta Vinci, Flavia Pennetta e Sara Errani, capitanate da Corrado Barazzutti.
Nella sua carriera ricordiamo inoltre otto vittorie nei tornei WTA in singolare e sette in doppio, per concludere al massimo nel 2010 con la vittoria a Parigi, come già ricordato.

La malattia

A proposito del Roland Garros, a dieci anni dal trionfo, Francesca Schiavone ha rilasciato poco tempo fa un’intervista in cui ripercorre la sua carriera, la sua vittoria in finale con l’australiana Samanta Stosur, ma ricorda anche la sua più importante battaglia: quella contro la malattia. Infatti la nota tennista è stata colpita da un tumore nel maggio 2019 e averlo superato, dichiara, è la sua vittoria piu grande. La sua dote caratteriale di non mollare mai, da cui deriva anche il suo soprannome (Leonessa) anche in questa dura battaglia gli è tornato utilissimo, nella vita come nel campo da tennis.

Altri riconoscimenti

È arrivata a classificarsi nel 2011 numero quattro del mondo. La curiosità rispetto a questo titolo è che la partita con cui l’ha conquistato è stata la più lunga nella storia del tennis femminile, anzi nella storia di tutti i tornei del Grande Slam. Ben quattro ore e 44 minuti di gioco con la sua avversaria Kuznecova.
Il CONI le ha conferito il Collare d’oro al merito sportivo a riconoscenza della sua carriera.
È nel 2018, il 5 settembre, che Francesca Schiavone annuncia il ritiro dal tennis professionistico in una conferenza stampa da New York, per dedicarsi all’allenamento. Questo progetto viene poi rimandato a causa della malattia che le impone uno stop di qualche mese.

La vita privata di Francesca Schiavone

Molto riservata, si sa veramente poco della sua vita privata. Le sono stati attribuiti vari fidanzati anche nel mondo dello spettacolo. Altre riviste di gossip hanno anche messo in discussione il suo orientamento sessuale, ma da parte sua mai nessuna smentita o conferma è arrivata.
Da febbraio 2020 è tornata sui campi da gioco in veste di allenatrice e tecnica dell’MTA ( Milano Tennis Academy). Mettendo a disposizione dei giovani emergenti che allena le sue conoscenze sul gioco del tennis ma anche le sue doti caratteriali note a tutti, quali la grinta, la passione e la sua voglia di fare.
Le imprese di Francesca Schiavone hanno segnato per sempre la storia del tennis italiano.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi