Rugby Milano, Federico Grangetto non è più l’head coach

Federico Grangetto, dopo cinque anni di intenso lavoro, non sarà più l’Head Coach e quindi il Direttore Tecnico del Rugby Milano.

Chi è Federico Grangetto

Federico è arrivato in ASR nel 2015, dopo l’esperienza presso l’Accademia FIR U18 di Milano. Destinato alla cura e allo sviluppo del settore U18, la sua competenza e la sua esperienza vennero rapidamente dirottate sulla Prima Squadra, che affrontava il suo secondo anno di serie A, dopo una salvezza raggiunta all’ultima giornata. Con il suo lavoro in Prima Squadra, Federico ha accresciuto rendimento e risultati stagione dopo stagione, raggiungendo un ottimo 3° posto nel campionato di serie A 2018-2019, puntando a migliorare ulteriormente nella stagione successiva. Un torneo, come sappiamo tutti, che non potrà essere completato. Dal 2016 Federico ha anche coperto il ruolo di Direttore Tecnico, coordinando un gruppo sempre crescente di allenatori ed educatori, con esiti molto rilevanti anche nei settori Giovanile e Minirugby: circa 70 i tecnici che oggi portano avanti il progetto Rugby Milano per oltre 600 giocatori di ogni età.

Rugby Milano, parole del presidente

A Mi-Tomorrow il presidente Sergio Carnovali, ha così commentato. “È semplicemente finito un percorso di cinque anni, di comune accordo. Lo chiamammo allora dall’Accademia di Milano perché ci aiutasse a sviluppare il settore giovanile: come responsabile tecnico ci ha fatti indubbiamente crescere. Siamo grati a lui, a Luca Chon e tutti i volontari che ci supportano. Ora è necessario un cambiamento, soprattutto alla luce di questa pandemia che ci ha precipitati in un presente e in un futuro così incerti, anche a livello federale. Ci stiamo preparando”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi