Allianz Cloud: l’impianto è già stato sanificato

L’Allianz Cloud di Piazza Stuparich, la struttura dove gioca le sue partite interne di Superlega l’Allianz Powervolley Milano, è già stato sanificato da parte di Milanosport. Quest’ultima è proprietaria dell’impianto che ospita le gare del club del presidente Lucio Fusaro.

Allianz Cloud pronto ad ospitare nuovi eventi

La struttura, già conosciuta come Palalido, è dunque pronta per poter ospitare nuovi eventi. Anche se al momento, viste le restrizioni governative per cercare di limitare il diffondersi del coronavirus, nessuna manifestazione può avvenire. La struttura è stata sanificata da Milanosport immediatamente dopo la partita di Superlega tra l’Allianz Powervolley Milano e Kioene Padova dello scorso 8 marzo. Una sfida che non si disputò, come noto, in quanto giocatori e staff delle due società presentavano sintomi febbrili. Fu un atto dovuto quello di non giocare, per prevenire ogni eventuale contagio. Ma quella fu anche l’ultima volta che il club milanese mise piede nella struttura.

La tensostruttura nelle mani dell’Allianz Powervolley Milano 

In questo momento la Powervolley Milano non si sta allenando. Senza volley, molti atleti hanno fatto ritorno alle rispettive case. Questo è il momento del mercato e del cercare di fare gruppo di fronte ad un comune ostacolo che si chiama coronavirus. Poi ci sarà la tensostruttura, una volta che si riprenderanno gli allenamenti. Qui sarà cura dell’Allianz Powervolley Milano sanificare lo spazio che viene utilizzato proprio per le sedute della squadra di coach Roberto Piazza. Così come la Powervolley Academy, dove ci sono gli uffici della società. Anche se ad oggi appare difficile prevedere quando il ritorno alla normalità potrà accadere. Vero che la squadra per la prossima stagione è pressoché definita (l’ultima operazione è stata la cessione in prestito in Germania di Linus Weber), ma tutto dipenderà dall’evolversi della pandemia. Sperando che possano arrivare solo ed esclusivamente notizie belle e positive.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi