Basket Medici Milano, campagna social contro il Covid19

E’ nata solo un anno e mezzo fa ma già molte sono le iniziative messe in campo. E altrettante sono quelle in serbo, forzatamente in stand-by per l’emergenza coronavirus. Parliamo di Basket Medici Milano, protagonista di iniziative di formazione e prevenzione associate all’evento ludico e sportivo. Una attività da sempre patrocinata dall’Ordine dei Medici Chirurgici e Odontoiatri di Milano. Per fronteggiare l’emergenza, si è mobilitata con una campagna social di informazione. #Gimme5doctor, due spot e suggerimenti da seguire per prevenire il contagio da Covid19. Semplici quanto necessari. Di seguito, l’intervista al capitano della squadra Alberto Martelli.

Basket Medici Milano, sport e prevenzione

Siamo relativamente giovani, Basket Medici Milano è nata nell’ottobre 2018 – afferma Alberto Martelli, capitano della squadra – Una idea nata su sollecitazione della squadra dei magistrati che ci aveva lanciato una sfida. Ci siamo attivati, ognuno per conto proprio e raggiunte le dieci adesioni abbiamo accettato la sfida. Oggi siamo poco più di venti, quasi tutte le specialità mediche sono rappresentate. Ci alleniamo due volte al mese e giochiamo solo per beneficenza. Momenti nei quali abbiniamo lo sport alla formazione e prevenzione, per lanciare un messaggio positivo contro le patologie

Il patrocinio dell’OMCeO

La squadra è patrocinata dell’Ordine dei Medici Chirurgici e Odontoiatrici di Milano, grazie ad esso e alle sponsorizzazioni possiamo svolgere la nostra attività formativa e preventiva – pone in evidenza Alberto Martelli – Ma un sostegno importante lo ricaviamo anche dai proventi dei corsi di formazione sanitaria che svolgiamo presso la sede di un noto gestore di telefonia

Nelle scuole milanesi, per insegnare a riconoscere il rischio

L’Ordine dei Medici di Milano, il secondo in Italia per numero di iscritti, è da sempre sensibile nella promozione di buone pratiche che possano migliorare lo stato di salute. “Nelle scuole milanesi – afferma Roberto Carlo Rossi, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurgici e Odontoiatrici di Milano – abbiamo realizzato progetti finalizzati alla prevenzione di alcune patologie i cui fattori di rischio possono essere già riconosciuti in età scolare

Sensibilità verso i progetti, nasce il primo hospice pediatrico lombardo

Solidarietà e incontro diretto con i cittadini, attraverso lo sport. “ Per noi è fondamentale incontrate i cittadini, giovani e meno giovani, per portare la nostra testimonianza – sottolinea Alberto Martelli – Per sensibilizzarli a progetti di prevenzione e sostenere l’importanza della pratica sportiva. Una iniziativa come “Un gancio per FMS onlus” ci ha permesso di promuovere le attività e i progetti di Fondazione Malattie del Sangue. E con “Tutti in campo con Vidas” abbiamo sensibilizzato i milanesi all’apertura della Casa Sollievo Bimbi di Vidas, il primo Hospice pediatrico lombardo

Una partita di basket, l’occasione per coinvolgere

Queste sono solo alcune delle nostre iniziative, con i magistrati abbiamo avuto occasione di discutere due casi clinici nello scenario dell’Aula Magna del Tribunale di Milano. Ma li abbiamo anche affrontanti sul campo della Forza e Coraggio. Una partita di basket è sempre una ottima occasione per aprire il dialogo con gli altri, soprattutto con i ragazzi. La sfida dell’aprile dell’anno scorso con il Sanga Basket è stata l’occasione per incontrare i ragazzi della Comunità Exodus di Don Mazzi

Covid19, stop all’attività

Avremmo voluto dare continuità a questo tipo di iniziative – prosegue Alberto Martelli – Era in programma un progetto con la Comunità di San Patrignano. Sarebbe stato bello affrontare la loro squadra di basket e approfittarne per coinvolgere i ragazzi della comunità per fare con noi formazione nelle scuole. A maggio si sarebbe dovuta disputare la seconda edizione del Torneo per la Fondazione Malattie del Sangue. E a giugno ci saremmo dovuti recare a Trento per salutare Aaron Craft che lascia l’Italia e il basket per dedicarsi alla professione medica. Ovviamente non avremmo mancato di fare una piccola esibizione e regalare ad Aaron una maglietta della Basket Medici Milano. Un ricordo di Milano e dell’Italia che si sarebbe portato negli Stati Uniti

Un video web, la risposta

Basket Medici Milano in queste settimane difficili non può essere presente sul campo, per questo ha deciso di esserlo sul web. Una campagna social per mostrare vicinanza alle persone impegnate nella lunga e difficile lotta contro il Covid19. “Un video sul web ci è sembrato il modo migliore per promuovere comportamenti utili per prevenire il contagio. Il quintetto base della squadra si è così messo a disposizione con mezzi propri nel poco tempo che rimane a disposizione. Per manifestare la nostra sensibilità sull’emergenza e la vicinanza alle persone

Gimme5doctor, la campagna social

Due spot, per ognuno cinque suggerimenti, cinque pillole che tutti possono osservare. Dall’utilizzo della mascherina a evitare di parlare a voce alta per evitare la dispersione di goccioline di saliva. Da evitare di ricorrere ai nonni per accudire i bambini a un uso attento dei dispositivi di protezione individuale. Dall’invito a tornare a donare il sangue alla preferenza della bicicletta per gli spostamenti urbani. Tutto questo è Gimme5doctor

Vamos Espana, Italia e Spagna insieme contro il virus

Qualcos’altro è già in programma. “Appena possibile vogliamo realizzare un evento per raccogliere fondi da destinare all’Ospedale Sacco e ad un ospedale di Madrid. Abbiamo già realizzato Vamos Espana, la versione in lingua spagnola del video. E con i colleghi spagnoli vogliamo organizzare un incontro Italia-Spagna. Sicuri del sostegno di Juan Antonio Corbalan, oggi cardiologo.”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi