Basket, ufficiale: Eurolega ed Eurocup annullate
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sono state ufficialmente cancellate Eurolega ed Eurocup, le due competizioni continentali di basket ferme dal 12 marzo scorso causa la pandemia da coronavirus. Un altro stop per lo sport giocato, con conseguente ricaduta anche nel computo della stagione nazionale. 

Eurolega ed Eurocp annullate

L’annuncio è stato dato dal’Eurolega, che ha aggiunto che non ci saranno squadre campioni nelle due competizioni. Le 18 compagini di Eurolega giocheranno anche la prossima stagione. E quindi l’Olimpia Milano sarà ancora protagonista nella massima competizione europea per club. Per gli otto team arrivati ai quarti di finale di Eurocup, compresi Virtus Bologna e Venezia, avranno un posto riservato nella competizione 2020-21.

L’annuncio della fine dei giochi

Questa non è una fine, ma un nuovo inizio – le parole di Jordi Bertomeu, CEO di Eurolega, -. Siamo stati costretti ad interrompere la stagione più di successo nella storia del basket europeo per ragioni ben oltre il nostro controllo. È una decisione che arriva dopo due mesi e mezzo in cui abbiamo cercato in ogni modo di riportare il basket ai nostri tifosi. Proprio il loro affetto è quello che ci spinge a cominciare a pianificare per rendere il 2020-21 ancora migliore. Sono orgoglioso dei nostri proprietari per le decisioni che hanno preso e l’impegno nelle rispettive comunità. E sono orgoglioso di giocatori, allenatori e tifosi per come ci hanno supportato. Avevamo tanti motivi per ricominciare il 2019-20, ma in una situazione così eccezionale abbiamo messo la salute delle persone al primo posto e davanti a qualsiasi interesse commerciale, rimanendo così fedeli ai valori in cui crediamo e che rappresentiamo. Nei prossimi mesi avremo solo una missione: fare tutto quello che possiamo per aiutare le nostre comunità a tornare ancora più forti, costruendo dentro e fuori dal campo la miglior versione possibile di noi stessi”. 

Olimpia Milano contraria alla ripresa

Lo stop all’Eurolega è arrivato dopo un incontro tra le 11 squadre con licenza permanente. L’Olimpia Milano si era sempre dichiarata contraria alla ripresa delle gare. L’Eurolega si è arresa alla diversa evoluzione della pandemia nei suoi mercati, all’impossibilità di garantire la sicurezza dei giocatori e di poter proseguire anche nel caso di un atleta positivo al virus. Meglio fermarsi, per provare ad organizzare la ripartenza il prossimo anno.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi