Campo Carraro, il Coronavirus rinvia la sentenza e i lavori
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Campo Carraro, in stato di semi abbandono con l’erba che cresce libera, è lo specchio della situazione attuale dell‘atletica a Milano. L’impianto di via Dei Missaglia è ormai chiuso al pubblico da un anno e mezzo. Sul sito del comitato provinciale della Fidal è stato fatto il punto della situazione.

Campo Carraro, la storia recente

Nel 2014 la giunta Pisapia ha stanziato 3,5 milioni di euro per ristrutturare il centro sportivo. Col tempo cambiano giunte e progetti, fino a quando, il 7 maggio 2018, si chiude il bando che nel frattempo è sceso a 2,6 milioni di euro. L’impresa “Dicataldo Sabino” di Barletta vince con un ribasso del 25%. ma la seconda azienda classificata, la “Gianfelici srl”, fa ricorso al TAR, che il 18 aprile del 2019 cambia l’esito della gara. La Dicataldo ribatte a sua volta via TAR e tutto si ferma. Entro aprile 2020 sarebbe dovuta arrivare la la sentenza definitiva ma il Coronavirus ha complicato tutto.

Coronavirus

Il Comune ha informato gli interessati alla sorti del campo che “in seguito ad istanza di rimessione in termini (basata anche sull’attuale normativa emergenziale) della controinteressata Impresa, il TAR ha fissato nuova udienza di discussione nel merito per il prossimo 4 novembre 2020”. Ciò vuol dire che se tutto funzionasse alla perfezione dopo la sentenza, i lavori per il nuovo Campo Carraro finirebbero nel gennaio 2022. Tre anni dopo la chiusura dell’impianto, come ricorda il sito del comitato provinciale della Fidal.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi