Andrea Colnago: “Chiacchiere in calottina”, spazio a tutto tondo per rivalutare la pallanuoto”

Pallanuoto, sport completo ma sottovalutato. Attorno a questa disciplina tanto entusiasmo in occasione delle manifestazioni internazionali e i successi della Nazionale, poi l’oblio. Società sospinte da tanta passione, senza grandi ritorni economici e con tanti problemi da affrontare. Eppure i risultati non mancano, tante sono le aspettative sulla prossima stagione che culminerà con le Olimpiadi. Di seguito, l’intervista ad Andrea Colnago. Conduttrice di “Chiacchiere in calottina”, nuovo programma interamente dedicato alla pallanuoto.

Pallanuoto, sport completo ma sottovalutato

La pallanuoto è uno sport molto sottovalutato, soggetto ad attenzioni altalenanti– afferma Andrea Colnago, conduttrice di “Chiacchiere in calottina” – Quando la Nazionale vince, maschile o femminile che sia, l’entusiasmo di tutti è a mille. Poi, appena scemato, torna il disinteresse generale. Eppure la pallanuoto è uno sport completo, sia sotto l’aspetto fisico che mentale. E’ uno sport molto dinamico e fruibile, ti insegna a gestire la sofferenza. Non basta avere talento,bisogna avere equilibrio. Prima di tutto fisico. Nuotare, alzarsi dall’acqua, tirare con precisione e ritornare indietro a nuoto non è proprio la cosa più normale. Diventa anche, e soprattutto, una questione mentale. Devi essere bravo a trovare il giusto equilibrio con te stesso e con la squadra.

Passione senza ritorni economici

Ad oggi chi pratica la pallanuoto è sospinto solo dalla grande passione, senza grandi ritorni economicisottolinea la conduttrice di “Chiacchiere in calottina” – Ci sono ragazze che fanno le infermiere e poi alla mattina seguente si buttano in acqua per allenarsi” Una passione che il lockdown di questi mesi ha messo a dura prova. “Si sperava di ripartire ma a fine maggio hanno decretato la fine del campionato, non è stato possibile garantire a tutte le società di riprendere gli allenamenti con le stesse modalità. Gli impianti non sono ugualmente attrezzati, ci sono piscine che non sono adeguate a sostenere squadre di Serie A

Società già attive sul mercato, senza aspettare la notizia

Le società sono comunque già attive sul mercato, proiettate verso la prossima stagionerimarca Andrea Colnago – In ogni caso, qualunque cosa succederà nel prossimo futuro, le società non aspettano che piova dal cielo una notizia. Pro Recco, per esempio, ha cambiato l’allenatore. Ma l’obiettivo rimane lo stesso, competere a livello europeo. Una ambizione che pervade anche Kally NC Milano, il cui obiettivo è rimanere nelle zone alte della classifica. In loro vedo una grande voglia, le aspettative non verranno ridimensionate. E poi c’è la Canottieri Ortigia che ha confermato per il prossimo triennio Stefano Tempesti, icona, a quasi 41 anni, della pallanuoto italiana. La sua voglia di competere ancora con la Nazionale è esempio per tutti, in vista delle prossime Olimpiadi. Alle quali la Nazionale maschile è sicura di partecipare, il biglietto per Koto l’hanno strappato l’anno scorso. Discorso diverso per le donne, nel prossimo mese di febbraio,a Trieste, dovranno conquistare la qualificazione

Chiacchiere in calottina, format a tutto tondo

“Attorno alla pallanuoto si deve creare un interesse costante che non sia vincolato esclusivamente alla partecipazione alle Olimpiadi e ai risultati della Nazionale – auspica Andrea Colnago – A questo miriamo con “Chiacchiere in Calottina”, l’intento è far conoscere e scoprire meglio questo sport attraverso le voci dei protagonisti. Siamo partiti da poco, stiamo per mandare in onda la terza puntata. Ma abbiamo avuto il piacere di ospitare il portiere della Nazionale femminile Giulia Gorlero, il capitano di quella maschile Pietro Figlioli, il vice presidente federale Francesco Postiglione e il grande Stefano Tempesti. E in futuro avremo giovani emergenti delle serie minori. Raccontiamo la pallanuoto a tutti i livelli e tutto ciò che vi sta intorno. Con la voglia di dare risalto alle grandi imprese ma al contempo fare luce su problemi organizzativi, carenza e inadeguatezza degli impianti, sponsor che latitano. Un programma a tutto tondo, nato da una passione vera e genuina per questa disciplina

“Chiacchiere in calottina” va in onda ogni mercoledì alle ore 19.15 su Be.Pi tv, canale 60 DDT. E’ visibile anche sulla pagina facebook Be.Pi.Tv ed è scaricabile con l’app SportItalia Be.Pi tv

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi