Pallanuoto Metanopoli, il ripescaggio in A1 ora è possibile
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quando sembrava tutto finito, ecco riaprirsi uno spiraglio per l’apporodo in A1 della Pallanuoto Metanopoli. La situazione delle squadre aventi diritto a partecipare al massimo campionato non è delle migliori e la società di San Donato Milanese potrebbe approfittarne.

Pallanuoto Metanopoli, la situazione

In serie A1 la Canottieri Napoli con una squadra composta solamente da giovani va verso l’autoretrocessione, mentre Firenze sta smantellando la rosa della passata stagione. La Pallanuoto Metanopoli, mai arresasi dopo il comunicato della FIN, ha presentato ufficialmente la sua domanda di ripescaggio, con Catania e Latina. Forte delle sue dieci vittorie in altrettante gare disputate nell’ultima (mezza) annata, interrotta quando sembrava già tutto pronto per la promozione sul campo, o per meglio dire in vasca, il club di San Donato potrebbe finalmente ottenere quello che merita.

Le parole del presidente

Alessandro De Marco, presidente della Pallanuoto Metanopoli, un mese fa ai nostri microfoni era stato chiaro. “Vogliamo portare l’eccellenza e creare una pallanuoto di alto livello. Con la A1 sarebbe tutta un’altra musica. Uno stop di questo genere può portarci anche a scelte drastiche. Una nuova A2 con nuovi costi e incertezze non sarebbe una bella prospettiva. Noi, per il momento, stiamo lavorando per la A1 e vogliamo tenerci la A1”. Adesso non resta che aspettare qualche giorno: la scadenza per le iscrizioni è fissata per il 15 giugno.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi