Monza Calcio neopromosso, la Serie A rimane l’obiettivo

Il Monza Calcio ce l’ha fatta, promozione in Serie B raggiunta. Ufficializzata nei giorni scorsi dal Consiglio Federale della FIGC in virtù del primo posto occupato al momento del lockdown per l’emergenza coronavirus. Un dominio incontrastato, sempre in vantaggio sulle altre squadre. Fino a cumulare ben sedici punti di vantaggio sulla seconda, al momento della interruzione del campionato. La promozione nella serie cadetta è un ulteriore passo verso la Serie A, l’obiettivo dichiarato dalla società sin da quando Silvio Berlusconi e Adriano Galliani l’hanno acquistata. Nei programmi della società, pochi acquisti mirati e ben ponderati. Per il momento limitati all’acquisto di Andrea Barberis dal Crotone. Di seguito, l’intervista al mister del Calcio Monza Cristian Brocchi.

Monza Calcio, massima concentrazione

Non siamo ancora fuori dall’emergenza sanitaria che ha colpito tante famiglie, la speranza è che si possa tornare a giocare il calcio che tutti noi amiamo – sostiene Cristian Brocchi, mister del Monza Calcio – Il calcio è uno sport di contatto. Ha bisogno di campo, di spazi, di duelli. Nel frattempo in questi mesi abbiamo fatto qualcosa sul web in attesa di ripartire a giocare. Siamo riusciti a mantenere la concentrazione, per fortuna abbiamo creato un gruppo di ragazzi seri. Ciò ha senz’altro facilitato l’allenamento con modalità diverse. Pensavamo anche di fare interventi al nostro centro sportivo, il Monzello. Ma la pandemia ha bloccato tutto. Adesso ci sono priorità diverse da quelle di prima, dobbiamo fare cose che prima non si pensava si dovessero fare

Pochi acquisti mirati, vietato sbagliare

La prossima stagione sarà impegnativa, interverremo con calma sul mercato. Nessuno stravolgimento in vista, bastano quattro/cinque giocatori. Dobbiamo fare acquisti mirati e ben ponderati, basta avere pazienza. Oltretutto quest’anno si va a rilento, con le trattative si entrerà nel vivo a settembre. Per il momento abbiamo acquistato Andrea Barberis dal Crotone, un giocatore che ci piaceva molto

Puntare sempre in alto, la Serie A obiettivo dichiarato

I piani della società però non cambiano, sono sempre gli stessi sottolinea con fermezza Cristian Brocchi – Ovvero puntare sempre in alto, per qualcosa di grande. E’ la mentalità che li ha sempre contraddistinti, una mentalità che è anche mia. Acquisita in tanti anni della mia carriera trascorsi nella società rossonera. Silvio Berlusconi e Adriano Galliani vogliono ricreare nel Monza quella mentalità vincente che aveva permesso al Milan di arrivare in cima al mondo. E portare la società brianzola, per la prima volta nella sua storia, in Serie A

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi