Milano City, respinto il ricorso contro la retrocessione
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Altra brutta notizia per il Milano City. Come era comunque nelle previsioni i ricorsi delle società di Serie D retrocesse in Eccellenza d’ufficio. La decisione era stata presa in base alla classifica congelata allo scorso febbraio sono stati respinti.

Non solo Milano City

Milano City e Inveruno (che ha comunque ceduto il titolo sportivo al Club Milano) per il momento si sono visti dire di no, insieme agli altri 29 club aderenti al Comitato Salviamoci e presentati davanti al Collegio di Garanzia dello Sport del CONI, presieduto dal Presidente Franco Frattini. Chiedevano l’annullamento della decisione del Consiglio Federale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, proposta dalla Lega Nazionale Dilettanti, di far retrocedere le ultime quattro squadre di ogni girone del massimo campionato dilettantistico.

Le parole di Scandola

Il DG Andrea Scandola, con Metropolitan Magazine, si era sfogato.“Non ci aspettavamo una decisione del genere. Per più di due mesi si era prospettato tutt’altro scenario. Ora invece ci ritroviamo retrocessi così all’improvviso. Una riforma che comunque, secondo me, andava fatta prima. Se non altro avremmo capito prima cosa sarebbe potuto succedere in termini di retrocessioni e tutto il resto. Invece si è deciso di far retrocedere 36 squadre senza un confronto e dopo 4 giorni si parla già di riforma. Chiariamoci, una riforma ci vuole perché il calcio dilettantistico e non ne ha bisogno, ma forse bisognava prima parlarne invece di lanciare una bomba simile per poi magari sentirsi dire, tra qualche giorno, che queste 36 retrocessioni non sono reali e magari, ancora, che la metà di queste verranno ripescate”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi