Aprilia, uscita l’autobiografia postuma del fondatore Ivano Beggio
Ti piace questo articolo? Condividilo!

E’ uscita l’autobiografia postuma del fondatore dell’Aprilia Ivano Beggio. L’aveva completata prima di morire improvvisamente il 13 marzo 2018. Ci sono ora anche i ricordi di centauri (come Rossi, Reggiani, Biaggi, Capirossi), tecnici (Dall’Igna, Witteveen, Macchi) e giornalisti.

La storia dell’Aprilia

Ivano Beggio nel 1965 prese in mano l’Aprilia, piccola fabbrica di biciclette e motorini fondata dal papà Alberto, portandola in pochi anni, con geniali intuizioni, a diventare la più grande produttrice europea di motociclette, capace di vincere decine di titoli mondiali e lanciare piloti del calibro di Biaggi e Rossi. Mai nella storia del motociclismo una azienda era cresciuta così velocemente. La favola si interrompe nel 2004. A seguito della crisi economica dovuta anche all’azzardato acquisto della Moto Guzzi, Ivano Beggio è infatti costretto a cedere Aprilia al Gruppo Piaggio.

L’autobiografia

La Signora Tina Beggio ha deciso di completare l’opera. Affidato a Claudio Pavanello il compito di raccogliere la testimonianza di tanti famosi piloti e tecnici che hanno collaborato con l’Ingegner Beggio, oltre che del materiale fotografico a supporto. Il libro, 248 pagine formato chiuso 28 x 22 cm, e 250 foto viene venduto a 25 euro sul sito ufficiale. Il prezzo è volto a coprire le spese di realizzazione delle 2000 copie, senza quindi alcun lucro.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi