Milano Quanta, Zagni: “Ho pensato di ritirarmi, ma darò una mano”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Manca un solo tassello al completamento del roster del Milano Quanta. La squadra a disposizione di coach Luca Rigoni per la stagione 2020/21 nelle intenzioni della società dovrà riprendere il filo bruscamente interrotto a febbraio, con la stessa lista di priorità: in primis, la conquista della Stella.

Milano Quanta, le conferme

Nelle scorse settimane, il presidente Riki Tessari ha provveduto a “mettere in sicurezza” i gioielli di casa. Si tratta dei giocatori che hanno sposato la causa rossoblu nonostante le sirene di mercato: confermati quindi i toscani Lettera, Bellini e Barsanti, ma anche il gruppo storico dei vari Mai, F.Rigoni, Comencini, Banchero, Belcastro, Ferrari e Ronco, così come le new entry della passata stagione Pignatti, Ederle e Caletti (part time per gli impegni su ghiaccio).

Addii

Come già ufficializzato dallo stesso numero uno del club, salutano Buggin e Crivellari.

Zagni

Torna in rossoblu una vecchia conoscenza del calibro di Christopher Zagni. A quasi 35 anni, l’attaccante milanese è ancora tra i più pericolosi in circolazione. Nel curriculum già 9 trofei vinti da Rinoceronte, con l’ultima apparizione che risale alla stagione 2017/18.

Dichiarazioni

Al Milano non si può dire di no, anche se nei mesi scorsi non nascondo di aver pensato di appendere i pattini al chiodo: con un bebè in arrivo (auguri! ndr) e il lavoro come priorità, diventa sempre più dura. Ma sono legato al Quanta e sono orgoglioso che abbiano pensato a me. Con la mia esperienza penso di poter dare una mano ai più giovani. Lo stimolo maggiore? Non ho mai giocato l‘Eurolega, speriamo che non ci siano problemi nel disputarla il prossimo anno”.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi