Softball, buona la prima in serie A1 per Bollate e Caronno
Ti piace questo articolo? Condividilo!

E’ finalmente iniziata la stagione della serie A1 di softball. Le prime partite ad andare in scena sono state quelle del quinto turno di andata del Girone A e primo di andata del Girone B.

Serie A1 di softball

Ottimo avvio di MKF Bollate e Rheavendors Caronno, straordinario quello del Poderi dal Nespoli Forlì che, a Pianoro ha vinto entrambe le partite per manifesta e, addirittura, in gara 1, aveva già chiuso i conti dopo un solo attacco.

Caronno

Netta la doppietta della Rhea nell’esordio casalingo contro il Metalco Thunders Castellana. La squadra di Argenis Blanco ha lasciato le venete a zero, nella casella dei punti segnati. Nella prima partita l’affermazione 5-0 porta la firma della ex di turno, Carlotta Salis, salita per la prima volta in pedana in una gara ufficiale con la formazione lombarda e capace di ottenere 8K. In attacco a suonare la carica è stata Melany Sheldon con un triplo per il primo punto al terzo inning. Nella ripresa successiva 4 valide (tutti singoli) consentono di realizzare altrettanti punti e impongono la sconfitta al pitcher Chiara Biasi.

In gara 2 lo scarto si riduce di un punto, da 5 a 4-0 ed è firmato da Silvia Durot, poi rilevata ancora da Salis. Il primo punto è segnato proprio da Salis con una corsa dalla seconda, su doppio di Giulia Marocchino e poi, alla terza ripresa, arrivano i tre punti che segnano definitivamente il match. La ripresa si apre con Sofia Fabbian in pedana, rilevata da Sara Monari dopo aver concesso un paio di basi ball. In totale al termine della ripresa le basi ball sono 4 e 2 le valide che continuano a tenere sotto pressione la difesa delle Thunders, sempre costrette a giocare con basi piene. Praticamente inesistente la reazione in attacco per la squadra ospite e la Rhea manda in archivio lo sweep.

Bollate

A Bussolengo le campionesse d’Italia hanno ricominciato dalle avversarie della finale scudetto 2019. Questa volta il divario è apparso sbilanciato a favore della formazione milanese. Pur dovendo fare a meno di Greta Cecchetti per un problema fisico, ha completato una doppietta abbastanza chiara. In gara 1 è stata Sara Riboldi il pitcher vincente, contro le giovani Sofia Porro e Valeria Munaretto. Il primo vantaggio è stato dello Specchiasol Bussolengo con 3 punti nella seconda ripresa, dopo aver sfruttato un paio di indecisioni difensive dell’MKF. La squadra lombarda ha accorciato al terzo con un triplo di Elisa Cecchetti e poi al quinto è passata in vantaggio segnando 3 punti, frutto di due doppi di Marta Gasparotto e Elisa Cecchetti e sfruttando 3 errori della difesa di casa. Il definitivo 5-3 con singolo di Lara Cecchetti e triplo di Marta Chiodaroli al settimo inning.

Nella seconda partita è stato subito vantaggio Bollate, grazie a un singolo interno di Marta Gasparotto, seguito da un singolo di Lara Buila e da un errore di tiro del catcher veronese sul tentativo di rubata di Buila, con corridori agli angoli. Poi, dopo un parziale equilibrio durato 3 riprese, dalla seconda alla quarta, il Bollate ha preso il largo segnando 3 punti per ripresa al quinto e al sesto, conquistando la vittoria per 7-0 grazie alla mercy rule dopo 6 inning. I tre punti del quinto sono stati propiziati da altrettanti singoli (Gasparotto, Elisa Cecchetti e Marta Chiodaroli); mentre nel sesto attacco è stato un doppio a basi piene di Lara Buila a portare a casa corridori e vittoria, firmata da una splendida prestazione in pedana di Laura Bigatton, capace di concedere solamente due valide e una base ball, a fronte di 10 strike-out.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi