Milano-Sanremo 2020: percorso, novità e protagonisti
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Presentazione ufficiale per la Milano-Sanremo 2020, manifestazione giunta all’edizione numero 111. La prima Classica Monumento della stagione è in programma sabato 8 agosto, con ritrovo in piazza Castello, partenza da Via della Chiesa Rossa alle 11.35 e arrivo a Sanremo in Via Roma intorno alle 18.30, dopo 291 km. Il percorso ricalca quello delle passate edizioni per una Classicissima come sempre incerta, ancora di più nella nuova data estiva, divisa tra chi proverà attaccare sul Poggio ed i velocisti che vorranno arrivare in Via Roma per giocarsi le loro carte allo sprint. 

Milano-Sanremo 2020, la presentazione 

Presenti all’evento presso la sede di Vittoria a Brembate Stijn Vriends, il nuovo Presidente e CEO del Gruppo Vittoria, Mauro Vegni, Direttore Area Ciclismo di RCS Sport e Matteo Mursia, Direttore Commerciale di RCS Sport. I corridori Caleb Ewan e Fernando Gaviria hanno voluto mandare il loro messaggio in attesa di essere al via della corsa. L’anno scorso a vincere fu il francese Julian Alaphilippe. 

Il messaggio di Caleb Ewan

Caleb Ewan ha dichiarato: “Alcuni dei miei ricordi più belli della Milano-Sanremo sono legati al mio secondo posto [nel 2018]. Ho corso questa gara tre volte e ricordo molto bene l’edizione in cui ho chiuso ad un passo dalla vittoria. Faceva molto freddo alla partenza da Milano ma quando siamo arrivati lungo la costa il tempo è cambiato e sono riuscito a finire con un buon risultato. Spero che quest’anno possa migliorare di una posizione!”

Fernando Gaviria ci sarà

Fernando Gaviria ha detto: “La Milano-Sanremo è una corsa che mi piace tanto e che voglio vincere. È sempre aperta a tante soluzioni con corridori diversi che possono imporsi perché le situazioni in gara cambiano velocemente da un momento all’altro. Sono appena tornato dalla Colombia, adesso mi sto allenando in Europa per essere pronto l’8 agosto. Oltre alla Milano-Sanremo il mio grande obiettivo della stagione sarà il Giro d’Italia”.  

Il percorso

La Milano-Sanremo si svolge sul percorso classico che negli ultimi 110 anni ha collegato Milano con la riviera di Ponente attraverso Pavia, Ovada, il Passo del Turchino per scendere su Genova Voltri. Da lì si procede verso ovest attraverso Varazze, Savona, Albenga fino a Imperia e San Lorenzo al Mare dove, dopo la classica sequenza dei Capi (Mele, Cervo e Berta), si affrontano le due salite inserite negli ultimi decenni: Cipressa (1982) e Poggio di Sanremo (1961). La Cipressa misura 5,6 km ad una pendenza media del 4,1% e presenta una discesa molto tecnica che riporta sulla SS1 Aurelia. 

Milano-Sanremo 2020, gli ultimi chilometri di gara

A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3,7 km a meno del 4% di pendenza media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e quattro tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto tecnica su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi. Con un susseguirsi di tornanti, di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km su lunghi rettilinei cittadini. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria. E ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sul rettilineo finale di via Roma, tutto su fondo in asfalto.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi