Baseball: Bollate primo ko
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Nella terza giornata di A2 Baseball il Bollate 1959 perde l’imbattibilità. I milanesi sono stati sconfitti dal Cagliari in gara uno. Il riscatto solo in gara 2. Si sono, invece, imposte Metalco Dragons Castellana, Longbridge 2000, Paternò Red Sox e Nettuno BC 1945, protagoniste di doppiette rispettivamente contro il Tecnovap Verona, l’Athletics Bologna, il Jolly Roger Grosseto e il WiPlanet Montefiascone. Fuoricampo anche in questo turno: grand slam di Matteo Nifosi (Verona) e Ariel Soriano (Nettuno). Bene anche il Longbridge 2000 che ha vinto di nuovo (4-0).

Girone A, Bollate perde l’imbattibilità

Il Bollate 1959 ha perso l’imbattibilità contro il Cagliari. I sardi si sono aggiudicati gara uno per 7-0 con una prestazione superlativa di Gabriele Angioi sul monte di lancio (7IP, H, 3BB, 11K) e due PBC per parte da Paolo Barbero, Gabriere Ebau e Andrea Frau. Nel secondo incontro la formazione lombarda si riscatta con un netto 12-2 grazie a due big inning nel terzo (sei punti) e quinto inning (cinque punti). La formazione milanese resta comunque prima in classifica con due lunghezze di vantaggio su BC Settimo, che pareggia la serie contro il Brescia Baseball. Ai piemontesi il primo match (3-2 con walk-off su errore difensivo e partita completa del lanciatore Mattia Varalda). Mentre Brescia si riscatta in gara due con un successo per 4-2. I protagonisti del match il partente Pandino (12 strikeout ed 1 punto subito in 6 riprese) e i battitori Gabriel Gorrin, Davide Bazzana e Giovanny Rosales.

Girone B, al Dragons il derby

Ottima prova del Metalco Dragons Castellana, che nell’anticipo del sabato si aggiudica il derby veneto con la Tecnovap Verona vincendo i due incontri del “Gavagnin” di Verona con i risultati di 14-7 e 6-3. Grande carattere in gara uno della squadra di Laidel Chapelli che, sotto 0-4 al secondo inning (grand slam di Matteo Nifosi) rimonta con 13 punti senza risposta tra terzo e settimo. Quasi lo stesso copione in gara due dove Verona si porta sullo 0-3 al terzo inning, ma subisce di nuovo la rimonta dei Dragons che, dopo aver colpito due sole valide nei primi cinque inning, rimediano con sei valide ed altrettanti punti tra sesto ed ottavo. Doppia festa per i Dragons: nei due incontri tra Bolzano e Comcor Engineering Modena è pari, con la squadra di Castelfranco Veneto che allunga in classifica con due vittorie di vantaggio su Bolzano. In gara uno passa per 3-2 il team altoatesino. Stesso risultato, ma in favore del Modena, in gara due.

Girone C, il Longbridge consolida il primato

Il Longbridge 2000 si conferma prima mantenendo l’imbattibilità grazie alla doppietta contro gli Athletics Bologna, sconfitti nelle due partite con l’identico risultato di 9-8. Si mantiene caldo Samuele Gamberini, già protagonista in settimana con l’UnipolSai Bologna, che nelle due partite raccoglie un totale di 3-7, 5 PBC, 3 BB e 4 corse a casa oltre ad un fuoricampo in gara due. Fuoricampo anche per Alessandro Montanari (Athletics Bologna). Il Longbridge 2000 approfitta del pari tra Fiorentina Baseball e Ciemme Oltretorrente. Al “Pier Paolo Cesare Vita” l’Oltretorrente si aggiudica gara uno con il risultato di 3-1. La squadra di casa risponde in gara due con un 8-2 che non lascia scampo alla squadra emiliana. Sugli scudi Francesco Dall’Olio protagonista in battuta (2-4, PBC) e in pedana (8IP, 2R/ER, BB, 8K).

Girone D, Paternò resta leader

Nel campionato A2 di baseball mantengono al comando i Paternò Red Sox, che allo “Jannella” di Grosseto spazzano il Jolly Roger vincendo l’anticipo del sabato con il risultato di 12-2 e il secondo match della domenica per 5-2. Equilibrati i primi sei inning. Alla lunga esce la squadra siciliana che tra settimo e ottavo segna 13 punti. Doppietta anche per il Nettuno BC 1945. Che non fa nessuno sconto al WiPlanet Montefiascone, sconfitto in gara uno per 31-0 e 9-1 in gara due. Con Soriano ancora protagonista.In A2 attesi derby nel girone A e nel girone C, nel girone D si sfidano le due capoliste

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi