Pitbulls Brianza, flag mania a Concorezzo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Flag football, ovvero il football americano senza contatto. Sport inclusivo, ragazzi e ragazze giocano insieme fino alla età di 17 anni. Velocità di esecuzione, capacità di lettura, mente elastica sono le caratteristiche richieste dalla disciplina. Nel prossimo campionato italiano è in arrivo una novità. Tra le neo partecipanti, i Pitbulls Brianza. Sarebbero già partiti nella scorsa stagione con una squadra Under13 o Under10 ma l’emergenza coronavirus li ha bloccati. Non ha bloccato però l’entusiasmo, sono già pronti a ripartite a settembre. Ragazzini desiderosi di indossare la maglia dei Pitbulls Brianza, infatti, li attendono. Di seguito, l’intervista al fondatore Pierangelo Martin.

Flag Football, gioco inclusivo

Il flag football è uno sport di squadra fortemente inclusivo. Maschi e femmine giocano insieme fino all’età di 17 anni spiega Pierangelo Martin, fondatore dei Pitbulls Brianzain squadre composte da cinque giocatori. Ognuno di loro porta due striscioline staccabili, chiamate flag, attaccate alla cintura posta ai fianchi. Il gioco consiste nel tentativo di strappare almeno uno dei due flag al portatore di palla. Staccata la flag, l’azione si ferma nel punto esatto dove si trova il portatore di palla. Da li riparte un nuovo tentativo. La squadra che attacca ha quattro tentativi per oltrepassare la metà campo partendo dalle cinque linee di yard. Oltrepassata la metà campo, ha altri quattro tentativi per arrivare al touchdown. Alla fine della partita vince chi fa più touchdown

Elasticità mentale e velocità di esecuzione

Propedeutico al fotball americanoprecisa Pierangelo Martin – il gioco si basa sulla altissima velocità di esecuzione, schemi basate sulle finte, capacità di lettura delle situazioni. Tutto ciò rende la mente dei ragazzi elastica. Tanti di loro si sono infatti affermati nelle squadre di football più prestigiose. Tra loro, Edoardo Sandonati e i fratelli Riccardo e Pietro Previtali nei Cisalfa Seamen Milano. Nei Rhinos Milano giocano Johnny Rigamonti e i fratelli Ruggero e Riccardo Guillet. E nei Lions Bergamo Cristian Iacona”

Campionato, formula mai ripetitiva

Il campionato dura tre mesi, da marzo a maggio. Composto da gironi che a loro volta raggruppano un numero di squadre variabili, a seconda della regionalità. Il criterio utilizzato dalla Fidaf per la composizione dei gironi è infatti la vicinanza geografica. Se, per esempio, in Piemonte ci sono sei squadre e in Lombardia otto, viene creato un girone con quattro squadre del Piemonte. Le due squadre piemontesi più vicine alla Lombardia vengono messe insieme alle due quadre lombarde più vicine al Piemonte. Così da creare un altro girone che consenta di ridurre il più possibile le trasferte delle squadre. Ne consegue che il numero di gironi e la loro composizione può variare di anno in anno. Tra le squadre che si presentano regolarmente alla partenza del campionato, i Rhinos Milano, i Seamen Milano, i Daemons Cernusco

Finali di Grosseto, arrivi da tutta Italia

Nel corso di ogni turno si disputano varie partite precisa Pierangelo Martin – Tutte le squadre del girone giocano in casa della società ospitante. Dopo due settimane si fa la stessa casa in casa di una altra squadra. Le due vincenti di ogni girone conquistano l’accesso ai playoff nazionali che si disputano ogni anno a Grosseto. In quella occasione si riuniscono squadre Under 13, Under15, Under 17, Senior femminile e Senior maschile. Una ottima occasione per familiarizzare e confrontarsi”

Pitbulls Brianza, l’academy

Quattro anni fa ho fondato il settore giovanile degli Hammers Monza Brianza. Per divulgare il flag football, ho cominciato a girare le scuole della Brianza. Alcune situazioni mi hanno però costretto ad interrompere la collaborazione. Sollecitato dalla Amministrazione Comunale di Concorezzo, ho quindi creato i Pitbulls Brianza. Una sorta di academy per ragazzi fino ai 17 anni, accessibile con una minima quota di iscrizione. Il risultato di una lunga esperienza cumulata dal 1984 al 2000 con Seaman Milano, Falcons Milano e Daemons Cernusco

Squadra quasi pronta, a settembre in campo

L’obiettivo è creare un movimento nel quale i bambini facciano uno sport alternativo al calcio. Per farli appassionare al flag football e costruire un percorso che li porti a giocare nelle grandi squadre. Eravamo sul punto di mettere in piedi la squadra, pronti a partire con una Under10 o una Under 13. Ma l’emergenza coronavirus ha bloccato tutto. Aver iscritto i Pitbulls Brianza nell’albo delle associazione sportive concorezzesi ci garantisce comunque alcune agevolazioni. Oltre ad avere la fruibilità gratuita di un campo per allenarci e disputare le partite. Siamo quindi pronti a ripartite a settembreconclude Pierangelo Martin – Molti ragazzini hanno già manifestato la volontà di presentarsi sul campo con addosso la maglia dei Pitbulls Brianza”

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi