Beach volley, Breidenbach-Benazzi e Lupo-Nicolai campioni d’Italia 2020
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Beach volley, Breidenbach-Benazzi e Lupo-Nicolai campioni d’Italia 2020. Il maltempo sulla Piterpan Beach Arena di Caorle non ha ostacolato la finale scudetto della 27a edizione del Campionato Italiano di beach volley. La finale, giocata per il secondo anno consecutivo nei campi allestiti sul lungomare Trieste di Caorle, è stato uno spettacolo e con pochi presenti per le restrizioni legate all’emergenza sanitaria. A cucirsi il tricolore sono state per il femminile la coppia Sara Breidenbach e Giada Benazzi e per il maschile Paolo Nicolai e Daniele Lupo. 

Prima uscita ufficiale e scudetto per Breidenbach-Benazzi

Primo scudetto assoluto per Breidenbach-Benazzi. La finale scudetto è coincisa anche con la prima uscita ufficiale di coppia dopo il periodo di preparazione svolto nei mesi scorsi. Le campionesse d’Italia hanno perso il loro primo set della finale proprio nella finalissima contro le azzurrine Scampoli-Bianchin, che hanno eliminato Menegatti-Orsi Toth. Il forfait di quest’ultima coppia (infortunio alla Menegatti) ha assegnato il gradino più basso del podio alle azzurrine They-Varrassi, che in semifinale sono state battute da Breidenbach-Benazzi.

Breidenbach: “A chi ci crede succede”

“C’è incredulità adesso, tanta gioia ma incredulità. E’ stato il primo torneo insieme, preparato da giugno tra Cesenatico e Milano. Non so come spiegare l’emozione, ma è la dimostrazione che a chi ci crede succede. Grazie a Giada, qui a Caorle è stato tutto perfetto nonostante le difficoltà. Per adesso si pensa al presente, poi sul futuro si vedrà”, le parole di Sara Breidenbach. Giada Benazzi ha sottolineato: “Durante la gara abbiamo pensato una palla alla volta. Hanno battuto su Sara, poi su me, hanno fatto un buon break conquistando il primo set. Poi abbiamo girato la partita e siamo riuscite a vincere, incredibile”.

I milanesi Abbiati e Andreatta terzi

Finale piena di scudetti quella maschile, con nove tricolori conquistati dai quattro atleti in campo.  A spuntarla sono stati gli azzurri Paolo Nicolai e Daniele Lupo, che hanno ribaltato il tie break allo sprint finale con la conquista del quarto scudetto per entrambi. Scroscio di applausi per Nicolai e Lupo tra qualche settimana impegnati all’Europeo in Lettonia. Sul terzo gradino del podio sono saliti Andrea Abbiati e Tiziano Andreatta. La coppia ha confermato, quindi, il grande momento di forma dopo la vittoria di Lubiana. Abbiati e Andreatta hanno ceduto solo in semifinale al tie break con Lupo-Nicolai.

Nicolai: Ora l’Europeo

Paolo Nicolai al termine dell’incontro ha affermato: “E’ stato importante tornare a giocare. La finale è stata di alto livello. Credo di poter crescere ancora un po’, mentre Daniele l’ho visto abbastanza bene. Abbiamo vinto, non è questo il nostro obiettivo più grande ma vincere fa sempre piacere. Siamo venuti qui a Caorle per capire a che punto siamo. Siamo po’ indietro ma ci sono ancora due settimane per gli Europei”. Sono abituato a ricevere skyball – ha spiegato Daniele Lupo – Adrian è un grandissimo atleta e fa divertire il pubblico. Con Enrico sono una grandissima coppia. Questo è un punto di inizio per noi, ci sarà l’Europeo dove speriamo di divertirci”. Il premio di MVP è stato assegnato a Paolo Nicolai e Claudia Scampoli. Si chiude così il campionato italiano di beach volley. Un’edizione flash per questa strana stagione che ha acceso in tutti una sola voglia, quella di ripartire e far tornare a battere il cuore dello sport.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi