Lidia Barcella: “A Podebrady  con la soddisfazione di vestire la maglia azzurra”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Bergamasca, 23 anni. Di giorno operaia in una azienda ortofrutticola, di sera atleta con la passione per la marcia. Da otto anni in Bracco Atletica, è reduce da un 2019 strepitoso nel corso del quale si è aggiudicata tre titoli italiani e un buon piazzamento nel Campionati Europei Under 23. Sua è la firma su quello che è diventato il 150° successo della società milanese. Tanti sacrifici e una smisurata passione per l’atletica che la società meneghina ha contribuito a non fare venire mai meno. Lidia Barcella punta a consolidare quanto di buono ha fatto nel suo anno fantastico. A cominciare dalla 20 km di Podebrady dove avrà la grande soddisfazione di vestire la maglia azzurra. Per poi cimentarsi, tra le altre, nella 50 km che per lei rappresenta una novità assoluta. Un ulteriore passo in avanti nella strada verso le Olimpiadi, il suo grande sogno.

Lidia Barcella, dalle casse di frutta e verdura alla pista di atletica il passo è breve

Allenarsi dopo otto ore di lavoro passate a caricare e scaricare cassette in una azienda ortofrutticola è molto dura – dichiara Lidia Barcella, giovane marciatrice della Bracco Atletica Marciare 10-15 km al giorno, che d’estate arrivano anche a 30-40, non è semplice, a volte viene la tentazione di mollare. Ma la grande passione per la marcia compensa ogni sacrificio. Il piacere di ritrovarsi con le mie compagne di squadra e il costante sostegno e conforto del presidente Franco Angelotti fanno il resto

Bracco Atletica, la sua casa

In Bracco Atletica è come fossimo una unica grande famiglia nella quale tutti rincuorano e spronano tutti, il primo è proprio il presidente che ci segue e si preoccupa per ognuna di noi. I momenti di difficoltà non sono mancati ma in otto anni che sono in questa società la sua presenza non è mai venuta meno. Sicuramente tutto ciò mi ha permesso di crescere come persona e come atleta ed ottenere risultati che l’anno scorso sono stati strepitosi”

Suo il 150° titolo della società

“L’anno era partito bene con la vittoria nella tre km indoor ad Ancona a febbraio e, una settimana dopo, la conquista, a Lugano, della partecipazione ai Campionati Europei con un buon tempo (1 ora e 38 minuti) nella 20 km. Sono quindi andata ai Campionati Italiani Under23 di Cassino, il mese successivo, con lo spirito giusto. Sugellati dalla conquista della 20 km di marcia, una soddisfazione pari a quella che avrei provato a giugno a Rieti. Quando, con la vittoria nella 10 km su pista, avrei messo la mia firma sul 150° titolo della società

Tre volte campionessa italiana Under23

Un anno da incorniciare per Lidia Barcella, quello passato. “L‘anno 2019 è stato una escalation di successi in quello che era il mio ultimo anno da promessa. Era il momento di fare il salto di qualità, avevo lavorato bene e mi sentivo nella forma giusta per fare qualcosa di importante. Tre titoli italiani Under23, la partecipazione ai Campionati Europei Under 23 e la vittoria del 150° titolo di Bracco Atletica è un gran bel bottino” Ma andiamo per ordine.

Campionati Europei, entusiasmante seconda esperienza internazionale

Dall’orgoglio di entrare nella storia di Bracco Atletica a quella di vestire la maglia azzurra. “Vestire la maglia azzurra è il sogno di ogni atleta. La partecipazione ai Campionati Europei è stata una esperienza incredibile, entusiasmante confrontarsi con atlete fortissime che mi hanno dato tanti stimoli per fare meglio. Sono soddisfatta di quello che ho fatto. Essere arrivata sesta nella 20 km, tutto sommato, è un po’ come essere entrata in una finale. Un altro bellissimo ricordo, dopo i Giochi del Mediterraneo 2018”

A Podebrady con la maglia azzurra

Dopo un anno straordinario, Lidia Barcella punta adesso al consolidamento. “Quest’anno è stato inevitabilmente condizionato dal Covid19 ma prima dell’arrivo del lockdown mi ero piazzata seconda nel Campionati Italiani Indoor di metà febbraio e disputato, nel mese precedente, una 35 km con un risultato superiore alle aspettative. E tra pochi giorni mi attende la 20 km a Podebrady dove avrò la grande soddisfazione di vestire la maglia azzurra

A dicembre la prima volta nella 50 km

Ma non finisce qui. Dopo solo una settimana si cimenterà nella 10 km nei Campionati Italiani di Modena. “Punto a buoni piazzamenti e a migliorare i miei tempi. Ma, soprattutto, nel prossimo mese di dicembre, mi cimenterò a Roma nella 50 km. La mia prima volta su questa distanza, nella quale avrò modo di confrontarmi con atlete esperte come Nicole Colombi ed Eleonora Giorgi. Un ulteriore momento di crescita – conclude Lidia Barcella – nel mio percorso verso le Olimpiadi, il mio grande sogno

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi