Hockey Milano Bears: cinquina al Pieve, tabellino e risultati
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ottimo esordio in campionato per l’Hockey Milano Bears, che nella prima giornata del campionato di Division I della IHL ha battuto 5-1 il Pieve di Cadore. Milano e Dobbiaco, come ci aspettava dai pronostici, partono forte, e dimostrano di voler essere loro le squadre da battere. 

Hockey Milano Bears, netto successo contro il Pieve di Cadore 

I rinnovati Hockey Milano Bears battono a domicilio il Pieve di Cadore e lo fanno sfruttando tutta la potenza di fuoco della loro nuova prima linea Perna-Petrov-Franchini. Sono loro infatti quattro dei cinque gol che piegano i cadorini, bravi comunque a pareggiare sull’1 a 1 con Caldart nel primo tempo. Poi una doppietta di Perna e nel finale le reti degli altri due italo spingono i meneghini al successo, in un match fisico e ricco di penalità.

Hockey Milano Bears-Pieve di Cadore 5-1, tabellino 

HC Milano Bears – HC Pieve di Cadore 5:1 (2:1; 1:0; 2:0)

Marcatori: 06:29 (1:0) (ES) Daniel Nicholas Belloni; 07:48 (1:1) (ES) Erik Caldart (Giorgio Talamini, Thomas Broch); 13:55 (2:1) (ES) Domenico Perna (Aleksandr Petrov); 21:25 (3:1) (ES) Domenico Perna (Marco Franchini); 46:44 (4:1) (PP2) Aleksandr Petrov (Domenico Perna, Francesco Taufer); 53:15 (5:1) (SH1) Marco Franchini (Niccolo’ Igor Lo Russo, Simone Asinelli).

Le altre gare

La risposta del Dobbiaco è stata roboante, coi pusteresi che hanno espugnato per 8-3 la pista di Laces, blindando il successo con il Val Venosta già nel primo periodo. Più tirato, ma altrettanto convincente, il primo successo stagionale del Pinè, che si dimostra squadra ostica e batte 3-1 il Bolzano/Trento. Martedì sera esordio di Valpellice Bulldogs e Real Torino per chiudere la prima giornata. 

IHL, Division I, risultati della prima giornata 

  • Vinschgau Eisfix-Dobbiaco 3-8 
  • Hockey Milano Bears-Pieve di Cadore 5-1
  • Piné-Bolzano/Trento 3-1
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi