Milano Quanta schiacciasassi: 6-0, annientati i Ghost a Padova!
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quinta gara della Serie A di hockey inline e quinto successo per il Milano Quanta, che ha sbancato il Pala Raciti di Padova battendo i Ghost Padova per 6-0. Una sfida che si preannunciava più equilibrata sulla carta, visto che la formazione veneta si presentava al match da terza forza del campionato. Ma che è invece scivolata via senza particolari patemi per i ragazzi di coach Luca Rigoni.

Milano Quanta, netto 6-0 ai Ghost Padova

La prima frazione di gioco si è chiusa con un roboante 5-0 per il Milano Quanta. Che, nella ripresa, ha potuto di fatto controllare senza affanni il match e anzi arrotondare ancora di più il risultato. Pronti via e a sbloccare la sfida ci ha pensato la doppietta di Alessio Lettera, prima su assist di Brajan Belcastro e poi di Andrea Bellini. Di Luca Ronco la terza marcatura meneghina (passaggio vincente di Simone Battistella), prima delle reti di Emanuele Ferrari ed Emanuele Banchero (foto Semino) per il 5-0 con il quale si è chiuso il primo tempo. In questi due casi assist rispettivamente di Gabriel Spimpolo e Fabio Rigoni.

Un secondo tempo da controllo assoluto

Seconda frazione di gioco che non aveva più niente da chiedere. A condire una giornata a tinte solo Milano Quanta ancora Emanuele Banchero, per il 6-0 finale (passaggio decisivo del rientrante Andrea Comencini). Cinque giornate di campionato e cinque successi per la truppa meneghina, che ha dovuto disputare ben quattro gare lontano da casa. Nuova trasferta sabato prossimo, sul campo del Cittadella (inizio ore 20). Il ritorno al Quanta Club di via Assietta solo il 21 ottobre, per la sfida contro il Real Torino in programma alle 20.30.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi