Italian Softball Series, Bollate campione d’Italia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Bollate è campione d’Italia per la 13ma. Uno scudetto , il tredicesimo, che arriva dopo 15 anni dall’ultimo. E dopo sette finali perse negli ultimi 12 anni. Con una vittoria per 3-1 l’MKF Bollate torna a cucire il tricolore sulla casacca. Nelle Italian Softball Series 2020 la squadra del presidente Guido Soldi batte l’Inox Team Saronno dopo una lunga e dura battaglia. Una gara giocata con grande spirito combattivo da parte di entrambe. Vinta gara 3 nettamente, le ragazze allenate da Vazquez Cedeño vanno in svantaggio. Ma rimontano e dopo aver portato la gara al primo inning supplementare, scatenano la potenza di Gasparotto e Juarez, per aggiudicarsi vittoria (4-2), serie e titolo.

Si parte: Bollate frenetico, Saronno attendista

Si parte in pedana con Veronica Comar per il Saronno e Laura Bigatton per il Bollate. La sfida è cominciata con il Bollate troppo frenetico nel box di battuta. Più attendista l’attacco del Saronno. Che, infatti, si porta in vantaggio nella parte bassa della prima ripresa con Fabrizia Marrone. L’esterno abruzzese manda in orbita un lancio di Bigatton rimasto alto in mezzo al piatto. Fuoricampo e 1-0. Con qualche difficoltà il Bollate cerca e trova il pareggio al quarto inning. Successivamente Comar e Bigatton gestiscono con autorevolezza le rispettive pedane e la partita continua a navigare in equilibrio. Al sesto il Bollate ripresenta in pedana Greta Cecchetti. Il clima intanto si scalda per qualche protesta. Nell’inning successivo il Saronno ripropone in pedana Alice Nicolini. Due out facili. Poi una base ball a Bigatton, ma l’inning si chiude con un colto rubando di Sara Brugnoli.

Verso il trionfo

Nel settimo attacco il Saronno avrebbe la possibilità di provare il walk-off e con un out seguita da una bella valida di Giulia Longhi. Ma Cecchetti va sotto pressione: ne esce con il suo rise e due K consecutivi. Nel tie-break, Jaimee Juarez completa la straordinaria serata (5 su 5). Che, nella sostanza, rappresenta anche l’ultima partita della carriera. Con la valida che porta a casa 2 punti, la giocatrice dà all’MKF la possibilità di affrontare l’ultima difesa 4-1. In ogni caso per Greta Cecchetti l’ultima apparizione in pedana è complicata. Perché Saronno lotta e porta Chiara Giudice in terza base e poi segna grazie a un singolo di Fabrizia Marrone. Ma il pitcher della nazionale si assicura la terza vittoria della serie riportando lo scudetto a Bollate dopo 15 anni. Il tredicesimo della storia della società lombarda.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi