Covid al Milano Quanta: Tessari “Potevamo giocare ma serve buon senso! Sabato? Giocheremo solo se…”
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il caso di positività al covid all’interno del Milano Quanta scuote il mondo dell’hockey inline. La formazione milanese, però, nello stesso tempo lancia un messaggio chiaro e preciso a tutto il movimento. Perché nessuno avrebbe vietato alla squadra di coach Luca Rigoni di giocare stasera contro il Real Torino. “Come da regolamento e protocolli federali ci siamo mossi subito effettuando il tampone rapido – precisa Riki Tessari, presidente del Milano Quanta e siamo risultati tutti negativi. Dunque, sempre attenendoci al protocollo e al regolamento federale, avremmo potuto giocare. Ma abbiamo deciso di non farlo comunque”.

Il Milano Quanta non gioca, i Diavoli Vicenza sì

Il motivo è semplice ed è spiegato ancora da Riki Tessari: “Serve buon senso e soprattutto rispetto dei propri giocatori e dell’altra squadra”. È notizia recente quanto accaduto, invece, in modo diametralmente opposto in casa Diavoli Vicenza. Il 18 ottobre scorso il team veneto è sceso in campo al Pala Hockey di Monleale nonostante la positività di un suo atleta. A livello di regolamento niente da eccepire, tutto svolto nel rispetto delle regole. Ma alcuni atleti del Monleale hanno deciso di non scendere in campo ritenendo alto il rischio di contagio anche se magari residuale. Alla fine il match, vinto per la cronaca da Vicenza 7-1, ha visto Monleale andare in campo con un roster ridotto ad una linea e mezza e senza il goalie titolare.

Milano Quanta e Real Torino, trovato l’accordo

Qui non c’è stato bisogno di tutto ciò. Perché il Milano Quanta e il Real Torino hanno trovato un accordo. “Ci tengo a ringraziare il Real Torino per la disponibilità a rinviare la partita – prosegue ancora Tessari – ma ribadisco che non me la sarei sentita di mandare in pista la squadra a distanza di soli cinque giorni dalla riscontrata positività. Ed esporre al rischio tutti, dai giocatori agli arbitri e così via. Serve una maggior tutela, che vada oltre le regole e i protocolli”.

Sabato arriva Ferrara, si gioca?

Sabato è in programma, sempre al Quanta Club di via Assietta, la sfida tra il Milano Quanta e Ferrara: “Se tutto andrà bene giocheremo – conclude Tessari – ci manca un solo tampone e poi faremo sabato un ulteriore giro di test sierologici. Se saranno tutti negativi, si giocherà”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

2 thoughts on “Covid al Milano Quanta: Tessari “Potevamo giocare ma serve buon senso! Sabato? Giocheremo solo se…”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi