Hockey Milano Bears: stop al campionato fino al 24 novembre, stagione a rischio?
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’hockey su ghiaccio e la Division I della IHL si fermano fino al 24 novembre, la stagione dell’Hockey Milano Bears ora è a forte rischio. Ad annunciare il prolungamento dello stop la FISG, la federazione italiana sport del ghiaccio.

Hockey Milano Bears, agonia fino al 24 novembre

Questo quanto annunciato dalla federazione con una nota ufficiale.La FISG – si legge – comunica che la IHL – Division Irimane sospesa anche dopo il 14 novembre. Il nuovo termine del blocco di questo torneo è esteso fino al 24 novembre. Pertanto tutte le partite in calendario fino a quella data non avranno luogo. Dopo il 24 novembre, le Società partecipanti e la FISG, in stretto contatto tra di loro, sia per il monitoraggio della situazione che per le scelte condivise da intraprendere, valuteranno la data migliore per far ripartire la IHL- Division I”.

Cosa accadrà dopo il 24 novembre  

Rimane da chiedersi che cosa accadrà dopo il 24 novembre. Un po’ lo anticipa la stessa nota della FISG. “Sempre fermo il principio della tutela e salute degli atleti, la FISG e le squadre della IHL – Division I, potranno adottare anche nuove formule di gioco per meglio superare questo difficile momento che vede tutti impegnati costantemente per la migliore e più sicura ripresa di tale torneo, con lo scopo di finire, comunque, il Campionato della stagione 2020/21”.

Chiudere il girone d’andata e disputare i playoff

La strada più semplice è quella di finire la stagione con la disputa del solo girone d’andata. Entro fine mese si deciderà come andare avanti. Un ultimo caso limite prevederebbe anche la sospensione della stagione, lasciando però libera iscrizione ai prossimi campionati di IHL. Un qualcosa che andrebbe incontro alla voglia di emergere del Milano.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi