Centro sportivo Carraro, il caso ora è finalmente chiuso
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Buone notizie sul fronte del caso legato al Centro sportivo Carraro. Le ha date sulla sua pagina Facebook Roberta Guaineri, Assessore Turismo, Sport e Qualità della vita.

Le parole di Roberta Guaineri

“Con un dispositivo molto chiaro, finalmente il Tar ha posto fine alla querelle tra le imprese in gara per l’appalto di riqualificazione del centro sportivo Carraro, dando ragione al Comune di Milano e aggiudicando l’appalto alla ditta Dicataldo. Spiace constatare come, ancora una volta, a causa di diatribe tra imprese, chi ne ha fatto le spese sia il mondo dello sport. Ora andiamo avanti con entusiasmo e, dopo aver espletato le formalità necessarie, confidiamo nell’apertura del cantiere tra la fine dell’anno e l’inizio del prossimo. Sono felice per tutte le Associazioni sportive che in circa dodici mesi potranno finalmente ritornare nell’impianto, la loro casa”.

Centro sportivo Carraro, la storia

L’impianto di via Dei Missaglia, in stato di semi abbandono con l’erba che cresce libera, è ormai chiuso al pubblico da due anni. Nel 2014 la giunta Pisapia aveva stanziato 3,5 milioni di euro per ristrutturare il centro sportivo. Col tempo cambiano giunte e progetti, fino a quando, il 7 maggio 2018, si chiuse il bando che nel frattempo è sceso a 2,6 milioni di euro. L’impresa “Dicataldo Sabino” di Barletta vinse con un ribasso del 25%. ma la seconda azienda classificata, la “Gianfelici srl”, fece ricorso al TAR, che il 18 aprile del 2019 cambia l’esito della gara. La Dicataldo ribattè a sua volta via TAR e tutto si fermò. Entro aprile 2020 sarebbe dovuta arrivare la la sentenza definitiva ma il Coronavirus ha complicato tutto. Almeno fino a oggi.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi