Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’Allianz Powervolley Milano cade all’Allianz Cloud 1-3 (25-23, 16-25, 22-25, 19-25) contro la Gas Sales Blu Energy Piacenza allenata da Lorenzo Bernardi nell’anticipo dell’ultima di andata della Superlega di pallavolo. La squadra di Roberto Piazza resta così a quota 16 in classifica, in attesa dei due recuperi. Il primo sarà, sempre in casa, contro Perugia, match spostato da martedì 24 a mercoledì 25 novembre, alle 18. «La chiave della partita? All’inizio del secondo set, dopo aver vinto il primo, mi si fa male l’opposto. Brucia non essere riusciti di squadra a sopperire a questo evento. Abbiamo patito in tutti i fondamentali. La classifica? Non l’ho mai guardata». Così Piazza, riferendosi al problema all’inguine destro che mette ko Jean Patry, inevitabilmente in forte dubbio per Perugia.

Powervolley Milano, che colpo d’occhio

Il primo set gira su un clamoroso colpo d’occhio da parte di Milano. Grozer già esulta per la bordata da seconda linea che vale il 19-22 per Piacenza, ma qualcuno nota che l’opposto di nazionalità tedesca ha pestato a riga dei tre metri. Il conseguente video check dà ragione all’Allianz Powervolley, ma davvero di pochi millimetri. Il 19-22 diventa 20-21, poi 21-21 grazie ad un punto di Maar, di gran lunga il migliore dei suoi. Sul 22-22 Piazza fa il suo classico doppio cambio, inserendo Daldello e Weber per Patry e Sbertoli. Sono poi Piano e Ishikawa a dare il colpo di grazia a Piacenza, per il 25-23 conclusivo.

Esce Patry, si spegne la luce

Poche battute del secondo set ed ecco la disdetta per Milano. Patry deve alzare bandiera bianca, sostituito dal brasiliano Weber. Il contraccolpo è pesante per tutta la squadra, che va sotto nettamente e deve soccombere 16-25. Per l’Allianz Powervolley inizio in salita anche del terzo set, che i padroni di casa cercano di aggiustare solo nel finale, arrivando sino a due punti di distacco. Speranze sopite dal 22-25 di Grozer.

Quarto set a metà…

Dopo la sarabanda di cambi nei precedenti due parziali, Piazza tenta la soluzione Basic opposto all’inizio del quarto set. Milano riesce a tenere i ritmi della Gas Sales Blu Energy Piacenza sino proprio a due errori punto e a una murata subita da Basic (10-14). Si scava così un solco che la Powervolley non riesce più a colmare. E l’ultimo punto, quello del 19-25, è dell’ex Clevenot.

Allianz Powervolley Milano – Gas Sales Bluenergy Piacenza: 1-3 (25-23, 16-25, 22-25, 19-25)

Allianz Powervolley Milano: Basic 7, Kozamernik 7, Daldello 0, Sbertoli 0, Maar 17, Weber 3, Patry 5, Piano 4, Mosca 0, Ishikawa 16, Pesaresi (L). N.e.: Staforini, Meschiari (L). All. Roberto Piazza.

Gas Sales Bluenergy Piacenza: Polo 8, Russell 15, Scanferla (L), Candellaro 7, Grozer 21, Fanuli 0, Clevenot 12, Baranowicz 2. N.e.: Izzo, Tondo, Botto. All. Lorenzo Bernardi.

Note 

Durata set: 29’, 28’, 32’, 25’. Durata totale: 1h e 54’.

Allianz Powervolley Milano: battute vincenti 1, battute sbagliate 20, muri 2, attacco 46%, 41% (21% perfette) in ricezione. 

Gas Sales Bluenergy Piacenza: battute vincenti 7, battute sbagliate 12, muri 5, attacco 50%, 43% (27% perfette) in ricezione.

Arbitri: Santi – Vagni. Terzo Arbitro: Manzoni.

Impianto: Allianz Cloud di Milano

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi