Ti piace questo articolo? Condividilo!

Le ultime sconfitte in campionato e un roster onestamente corto spingono ai ripari l’Allianz Powervolley Milano, pronta a tesserare lo schiacciatore e opposto sloveno Tine Urnaut. Il 32enne Urnaut, figlio del pallavolista della nazionale jugoslava e allenatore Adolf Urnaut e fratellastro dei pallavolisti Andrej e Matjaz, in carriera ha vinto davvero tanto. Ha cominciato subito con l’Odbojkarski, poi Olympiakos, Piacenza, ZAKSA Kędzierzyn-Koźle (Polonia), Umbria Volley e Vibo Valentia, Arkas Spor Kulübü (Turchia), Latina, Trentino, Al-Rayyan Sports Club (Qatar), Modena, Al-Ahly Doha e Shanghai, club cinese dal quale proviene. Nel suo palmares due campionati sloveni e uno greco. Due coppe di Slovenia e una di Grecia. Ma anche due Supercoppa italiana con Piacenza e Modena. Premiato come miglior schiacciatore del campionato Europeo 2015 e della Champions League 2016.

Patry, l’infortunio sarà lungo?

Non buone notizie, invece, arrivano da Jean Patry. L’atleta francese é stato sottoposto ad accertamenti clinici-strumentali che hanno evidenziato una lesione dell’ileopsoas all’inguine destro. Le condizioni del giocatore verranno valutate di settimana in settimana. Non si hanno certezze, dunque, circa il suo ritorno in campo. Motivo che ha spinto la società ad accelerare per Urnaut, che già in estate si era allenato con l’Allianz Powervolley Milano.

Urnaut, in campo già a Latina?

Difficile immaginare, però, che Urnaut possa essere in campo già domenica contro Latina. Perché la squadra parte sabato e perché, di fatto, c’è solo la giornata di venerdì per concludere quello che è comunque un trasferimento internazionale. 

Challenge Cup, orari e avversari della Powervolley Milano

Intanto è stato definito tutto il programma di gare per quanto concerne la due giorni che si disputerà a Milano legata alla Challenge Cup. L’Allianz Powervolley Milano esordirà l’8 dicembre contro gli sloveni del Calcit alle ore 19. In caso di vittoria, affronterà la vincente tra Dinamo Bucaresti (Romania) e Marek Union Ivconi Dupnitsa (Bulgaria) per i quarti di finale il girono dopo a partire dalle ore 18. La squadra che vincerà andrà ad affrontare poi, nelle future semifinali, le vincenti dei concentramenti di Horodok in Ukraina e del doppio appuntamento di Ankara. 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi