Ti piace questo articolo? Condividilo!

Gran finale tutto italiano per il FIA World Rally Championship 2020. Si tratta di una volata conclusiva mai vista prima, che sta per lanciare i protagonisti della serie iridata al debutto nell’ACI Rally Monza nel fine settimana dal 3 al 6 dicembre prossimi. Un doppio appuntamento organizzato dall’Automobile Club d’Italia che, dopo il Rally Italia Sardegna, prepara una nuova sfida stavolta in partnership con l’Autodromo Nazionale Monza. Saranno 513,90 km di percorso complessivo, dei quali 241,14 km divisi sulle 16 prove speciali in asfalto, articolate nei quattro giorni di gara. Uno spettacolo che non vedrà partecipe il pubblico dal vivo ma, attraverso il web, grazie alla massiccia copertura mediatica mondiale garantita da WRC Promoter, oltre a quella ACI Sport in rete e attraverso le trasmissioni RAI.

ACI Rally Monza, protagonisti

95 in totale gli equipaggi che hanno risposto alla chiamata, dei quali 11 saranno a bordo delle World Rally Car, 4 nel WRC2 e 13 nel WRC3. La caccia al titolo di Campione del Mondo Piloti ripartirà da dove i top driver l’avevano lasciata, ovvero dai risultati del Rally Italia Sardegna. Sarà una corsa a quattro. Parte con un vantaggio importante in termini di punti dal britannico da Elfyn Evans sulla Toyota Yaris WRC. Dovrà vedersela con il francese compagno di squadra Sebastien Ogier, distante 14 punti, sulla stessa vettura giapponese. In scia si fanno avanti i due del team ufficiale Hyundai, il belga Thierry Neuville a quota 87 punti, quattro lunghezze davanti all’estone campione in carica Ott Tanak, entrambi su i20 Coupé WRC.

Rovanpera

Quinta forza del Campionato piloti, sarà presente allo start di Monza anche il giovane finlandese Kalle Rovanpera sulla terza Yaris WRC. Mentre proverà a strappare quella che sarebbe una clamorosa doppietta italiana il vincitore in Sardegna, lo spagnolo Dani Sordo. Completa la squadra ufficiale Hyundai con l’altra i20. Quindi il terzo team costruttori ufficiale Ford M-Sport porterà nuovamente in Italia il finlandese Teemu Suninen al volante delle Fiesta WRC, anche lui tra i piloti che hanno già calcato l’asfalto di Monza nella versione Rally Show oltre a Neuville e Sordo. Su Ford fiesta WRC anche il connazionale Esapekka Lappi e il britannico Gus Greensmith. A chiudere il gruppo delle WRC la Yaris ufficiale del giapponese Takamoto Katsuta e la i20 Coupé del team 2C Competition del norvegese Ole Christian Veiby, all’esordio al volante di una WRC.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi