Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il dicembre di fuoco dell’Olimpia Milano è iniziato con una prestazione scintillante, un nettissimo 75-55 al Forum di Assago dell’Alba Berlino nel primo dei tre recuperi di Eurolega, dopo che i contagi da coronavirus avevano messo un po’ di ostacoli sul calendario dell’Olimpia. Partita contro i tedeschi praticamente mai in discussione, risolta dalle Scarpette Rosse già nel primo tempo, chiuso dagli uomini di Ettore Messina sul 42-22 grazie soprattutto ad una difesa super. Per il resto i ragazzi di patron Giorgio Armani hanno controllato, cercando di non sprecare più energie del necessario. Per Milano 14 punti di Kevin Punter, 12 di Zach Leday e Sergio Rodriguez. Si sono rivisti sul parquet, per brevi spezzoni di gara, Riccardo Moraschini e Gigi Datome.

Olimpia Milano, altre 11 partite prima di Capodanno

Il bilancio in Eurolega di Milano è ora di sei vittorie e tre sconfitte, con ancora due partite da recuperare. Ma non c’è tempo di rifiatare, perché già domani si tornerà al Forum per la sfida della dodicesima giornata, una grande classica della pallacanestro europea, contro i greci del Panathinaikos, che hanno sinora vinto solo tre delle dieci partite disputate. Occasione per l’Ax Armani Exchange per lasciare di nuovo il segno. Dicevamo del dicembre tremendo per i biancorossi, che in Eurolega giocheranno martedì prossimo in Russia il recupero con il Khimki, venerdì 11 a Barcellona, martedì 15 a Istanbul con il Fenerbahçe, giovedì 17 ancora in Turchia con l’Efes, mercoledì 23 ad Assago con il Vitoria e mercoledì 30 sempre al Forum con il Cska Mosca. Impegni inframmezzati, in campionato, dai match con Varese, Brindisi, Sassari e (dulcis in fundo) a Bologna contro la Virtus di Marco Belinelli, Milos Teodosic e Sasha Djordjevic. Totale: altri 11 incontri prima di Capodanno.

Messina: «Partite ravvicinate, ruoteremo tutti quanti»

Coach Ettore Messina, almeno a parole, cerca di non pensarci troppo: «Non voglio andare troppo oltre la gara con il Panathinaikos. Tocchiamo ferro perché speriamo di non avere problemi fisici. Con l’Alba abbiamo distribuito i minuti ed è stato importante, viste le partite ravvicinate. Ruoteremo tutti quanti». Milano sta lottando per un posto al sole tra le grandi di Eurolega, mentre sinora in serie A non ha avuto rivali. Messina, però, mette in conto anche qualche passo falso “domestico”: «Ovviamente cercheremo di mantenere il vantaggio in classifica, ma non si può vincere sempre. Dovessimo perdere qualche partita, non diventeremmo matti».

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi