Powervolley Milano, come si prepara una “bolla” CEV? Parola al direttore Martina Di Tomaso
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’Allianz Powervolley Milano tiene alto l’onore della città e si prepara ad ospitare la “bolla” di Challenge Cup. Due giorni, tre partite, tutte ospitate all’interno di quell’Allianz Cloud divenuto fedele amico della squadra di coach Roberto Piazza. Perché va ricordato come il club meneghino sia uno dei pochi di tutta la Superlega italiana a non aver ancora registrato nessun caso di positività al covid.

Martina Di Tomaso, vi spiego come si prepara una “bolla” CEV

Come si prepara una “bolla” CEV? “E’ un lavoro diplomatico, preceduto da un confronto interno alla società”. La voce ferma e decisa è quella di Martina Di Tomaso, direttore operativo ed organizzativo della società milanese. Che, di fatto, ha gestito tutto il processo dall’inizio alla fine. Dall’idea presentata alla CEV sino alla sua effettiva messa in pratica. “Abbiamo sempre messo in primo piano la sicurezza di squadra e giocatori, cercando di evitare di sottoporli alla pericolosità del momento con un viaggio all’estero, ovunque esso fosse stato – le parole di Martina Di Tomaso – e visti gli sforzi profusi dallo staff medico, societario e tecnico per la tutela dei giocatori, ci pareva opportuno che la squadra disputasse le gare di Challenge Cup a Milano. E che noi mettessimo a disposizione questo nostro modo di saper gestire a disposizione della CEV”.

Stephen Maar
Stephen Maar

L’esempio della Powervolley Milano al servizio della pallavolo 

Perché, al netto della situazione esterna, la virtuosità della società e del suo operato è evidente. “Il primo step è stato l’aver ricevuto l’ok da parte di staff medico, tecnico e dal presidente – ricorda ancora Martina Di Tomaso – questa “bolla” grava tutta sulle spalle della Powervolley e nasce da un lavoro diplomatico importante. Poi io personalmente ho presentato il progetto e discusso alla presenza delle altre squadre e della stessa CEV. Un progetto che è stato scelto per la sicurezza e la pregevolezza, ritenuto idoneo e altamente qualificato”. Un progetto possibile anche a supporti esterni. “Molto importante è stato il supporto di Milanosport, che ha offerto la sua massima disponibilità ad operare. Oltre che alla nostra security e soprattutto alla sanificazione garantita da Work In Progress Bio-Medical Srl, attraverso MicroDefender. Un sistema ideato per la disinfezione e deodorizzazione degli ambienti capace di abbattere il 99,9% degli agenti patogeni presenti nell’aria”.

Numeri di una bolla unica 

Una ventina le persone coinvolte per l’organizzazione di questa bolla di Challenge Cup. Un mese di lavoro di cui l’ultima settimana a ritmi ovviamente serrati. Si comincia domani con le due sfide valide per gli  ottavi di finale. L’Allianz Powervolley sfiderà gli sloveni del Calcit Volley Kamink alle ore 19. Alle 16, invece, in campo i rumeni della Dinamo Bucuresti e i bulgari del Mark Union Ivkoni Dupnitsa. Entrambe le sfide si giocheranno all’Allianz Cloud. Mercoledì, poi, le vincenti delle due gare si sfideranno nella gara dei quarti di finale che prenderà il via alle ore 18.

Allianz Cloud
Allianz Cloud

Gara secca, non c’è margine di errore

Non c’è margine di errore, si gioca in gara secca. “Dicembre è un mese impegnativo e ricco di partite – ha detto il tecnico dei meneghini Roberto Piazza –; ben vengano queste partite di Challenge Cup che ci possono dare l’opportunità di capire chi siamo. Andiamoci a giocare il tutto per tutto in ogni manifestazione ed in ogni gara: ci aspettano 6 partite in 23 giorni. Poi alla fine del mese di dicembre ci guardiamo negli occhi per capire dove siamo”.

Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi