Olimpia Milano: Khimki, record e… Barcellona
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Torna il sorriso in Eurolega per l’Olimpia Milano, vittoriosa a Mosca sul Khimki 93-102 nel recupero dell’ottava giornata. Un successo che permette di allontanare l’amarezza per lo stop di giovedì scorso al Forum di Assago, ma che soprattutto issa l’AX Armani Exchange al quarto posto in classifica (7 successi e 4 sconfitte), insieme al Valencia, dietro solo a Bayern Monaco (8-4), Cska Mosca (9-3) e Barcellona (9-2), prossima avversaria delle Scarpette Rosse venerdì sera in una trasferta in Catalogna molto importante e sempre affascinante.

Olimpia Milano, percentuali stellari e Shields mostruoso

Milano si rende protagonista di una fantastica partita offensiva, in particolare con un record nella percentuale dei tiri da tre di squadra, ben il 68,4% con 13 su 19. Eppure il Khimki, squadra a sua volta dal grande talento in attacco, ma non sempre arcigna dietro, non molla la presa sino quasi in fondo al match. A dare l’ultima spallata ai russi ci pensa Punter con un gioco da 4 punti, esattamente come qualche settimana fa a Tel Aviv. Canestro da tre più fallo (ingenuo) di Karasev sotto gli occhi del tecnico di casa, Rimas Kurtinaitis, grande avversario dell’Olimpia Milano negli anni ’80 e ’90 soprattutto con le maglie di Zalgiris e Real Madrid, nonché sopraffino tiratore dalla distanza prima per l’Unione Sovietica e poi per la sua Lituania. A completare l’opera una giocata difensiva e un recupero di Shavon Shields, il simbolo del pomeriggio ispirato di Milano.

Messina: «Grande partita in attacco»

L’ex giocatore di Trento arriva a 10/10 dal campo prima di sbagliare una conclusione pesante (l’unica) a 4’19” dalla sirena finale. I suoi 26 punti sono zucchero per Ettore Messina. Shved, dall’altra parte, si illumina solo a sprazzi. Forse Milano avrebbe potuto chiudere prima definitivamente la partita, ma Messina sottolinea soprattutto le tante buone notizie: «Abbiamo giocato contro un Khimki forte e con tutti i suoi migliori effettivi. Abbiamo attaccato bene per tutta la partita. Accelerazione nel quarto periodo? Voglio guardare la gara nella sua totalità: sono contento e orgoglioso dell’intera prova dei ragazzi». Sensazioni confortanti, da impacchettare e riproporre venerdì a Barcellona.

Khimki Moscow Region-AX Armani Exchange Milano 93-102, tabellino

KHIMKI MOSCOW REGION-OLIMPIA MILANO 93-102 (20-28, 47-54, 68-72)

Khimki Moscow Region: Shved 13 (2/4, 2/7), McCollum 18 (4/4, 172), Timma 9 (3/5 da tre), Karasev 3 (0/1, 1/2), Zaytsev, Vialtsev ne, Monia ne, Monroe 3 (1/4), Jovic 2 (1/2), Booker 8 (4/10), Jerebko 20 (4/4, 3/5), Mickey (4/6, 3/4). All. Kurtinaitis.

AX Armani Exchange Olimpia Milano: Punter 15 (3/7, 2/4), Leday 18 (6/8, 2/3), Micov 2 (1/3), Moraschini (0/1), Roll 8 (1/1, 2/3), Tarczewski 8 (4/5), Biligha ne, Cinciarini ne, Delaney 16 (4/8, 2/3), Shields 26 (6/6, 4/5), Hines 6 (2/5), Datome 3 (0/2, 1/1). All. Messina.

Note: Tiri da 2: Khimki 20/35, Milano 27/46. Tiri da 3: Khimki 13/25, Milano 13/19. Liberi: Khimki 14/15, Milano 9/11. Rimbalzi. Khimki 27, Milano 23. Espulso Delaney (88-99)

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi