Ti piace questo articolo? Condividilo!

Niente da fare nell’undicesima giornata di campionato per l’Allianz Geas al PalaNat contro la Virtus Bologna (67-72) dopo una gara intensa e, in certi frangenti, punto a punto.

Allianz Geas, cronaca

In un incontro di diffusa tensione agonistica (alto il conteggio dei falli) e di molti sorpassi e controsorpassi, le rossonere e le emiliane giocano un primo quarto estremamente equilibrato, mentre nel secondo Bologna rientra bene da un allungo delle padrone di casa, prima di tornare di nuovo sotto. Nella ripresa il Geas parte forte, tocca il +11, prima del rapido recupero delle ospiti. Nella frazione finale le due squadre si scambiano colpi a frequenza costante: quando l’Allianz prova a consolidare il piccolo vantaggio le bolognesi rispondono in coro, ribaltando il risultato e chiudendo a +5: a nulla valgono tentativi di riaggancio delle geassine nelle ultime azioni.

Numeri

Gara equilibrata anche per quanto riguarda le percentuali al tiro. Sesto trova il canestro col 39.5% da due e col 54.5%. da tre mentre la Virtus compensa la poca precisione dalla distanza, 23.1%, con l’ottima serata al tiro da due, 56.5%. Le ragazze di coach Zanotti pagano anche qualche errore di troppo a gioco fermo (15/23), mentre le ospiti si dimostrano più fredde dalla lunetta (11/13). Equilibrata anche la sfida a rimbalzo, che termina 32 pari. Quattro rossonere terminano in doppia cifra di punti: Bashaara Graves, efficiente al tiro e solida a rimbalzo (19 punti col 62.5% da due e 1/1 da tre e 7 rimbalzi), Sabina Oroszova, imprecisa da due (1/5) ma infallibile dai 6.75 (3/3) (13 punti e 5 rimbalzi), Jazmon Gwathmey, a segno con dei colpi di talento puro (11 punti e 5 rimbalzi) e Ilaria Panzera, “on fire” nel secondo quarto (11 punti, 4 rimbalzi e 2 assist).

Dichiarazioni

“Abbiamo disputato una buona partita di intensità. È un peccato averla persa dopo essere state avanti per molto tempo: alla fine però conta il risultato finale. Abbiamo fatto un buon lavoro difensivo sulle loro lunghe, meno sulla tenuta in 1 contro 1 contro le esterne. È stata una prova sicuramente migliore di quella giocata a Schio. Sentiamo un po’ la fatica del momento, ma dobbiamo continuare a lavorare in fiducia”. Così coach Zanotti.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi