Olimpia Milano show in Turchia: Fenerbahçe ko, scocca l’ora dell’Efes
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’Olimpia Milano domina all’Ulker Sports Arena di Istanbul contro il Fenerbahçe, sconfitto 71-79 nella quattordicesima giornata di Eurolega. Una vittoria nella sostanza ben più ampia dello scarto conclusivo. La squadra di Ettore Messina consolida la propria posizione in zona play-off (otto vittorie e cinque sconfitte con una gara da recuperare). Milano riprende così la marcia dopo il doppio stop con Barcellona e Brindisi e guarda già al secondo impegno ravvicinato in riva sul Bosforo, giovedì contro l’Anadolu Efes, reduce da un devastante 100-65 incassato a Mosca al cospetto della capolista Cska. « Abbiamo giocato con disciplina e applicazione. Abbiamo attaccato con pazienza e difeso davvero bene». Questo il commento a caldissimo di un soddisfatto Messina.

Fenerbahce-Olimpia Milano: primo quarto: è festa del tiro pesante

Gragnuola di conclusioni pesanti nei primi 10 minuti: 6/8 per il Fenerbahçe, 5/7 per Milano. Percentuali stellari e Olimpia che chiude il quarto iniziale avanti di un punto (25-26) soprattutto grazie ad un parziale di 10-0 che arriva dopo l’ingresso di Hines, Shields e dell’ex Datome. Gigione ritrova il parquet da lui calcato trionfalmente per cinque stagioni, con il culmine del trionfo proprio in Eurolega nel 2017. Datome si va vedere subito con una tripla. Dall’altra parte il talento francese Nando De Colo è il più pericoloso, ma è una tripla sulla sirena dell’ex Sassari Dyshawn Pierre a riportare il punteggio sul piano del sostanziale equilibrio.

Secondo quarto: l’Olimpia azzecca la fuga

Milano chiude con il lucchetto la difesa e continua ad attaccare con grande fluidità. Risultato? L’AX Armani Exchange allunga sino a +12 (27-39), con il Fenerbahçe che si dimentica di come sia fatto il canestro avversario nella prima metà del secondo quarto. E non è che ai padroni di casa manchi la qualità. Che però si perde nelle nebbie delle dieci palle perse, forzate dall’ermetica difesa biancorossa, dove Hines è maestro. L’ex Cska all’intervallo ha anche già 4 rimbalzi offensivi. Leday è micidiale, con 4/5 dal campo e tre triple, ben supportato da Delaney. Dall’altra parte De Colo e Barthelt limitano i danni per il Fener. All’intervallo lungo è 35-44.

Terzo quarto: arriva il “ventello” di vantaggio

L’abbrivio positivo preso da Milano prosegue nel terzo periodo, con gli interessi. In attacco comincia a spiegare pallacanestro anche il professor Micov (7 punti in un amen), insieme al solito Leday, rebus assolutamente irrisolto per i turchi. Il solco tra le due squadre viene ampliato dai giochi da tre punti di Shields e Rodriguez, al rientro dopo l’assenza per problemi muscolari. L’Olimpia poco prima della sirena tocca i +20, con una tripla acrobatica di Datome (48-68), che inevitabilmente conosce molto bene i ferri della Ulker Sports Arena. Si vede sorridere in panchina coach Messina, visibilmente soddisfatto: anche questa è una notizia.

Quarto quarto: è tempo di gestire

Gli ultimi 10 minuti non mettono in discussione il risultato, anche se nell’ultimo minuto il Fenerbahçe torna a -8 grazie soprattutto ai canestri e agli assist di Westermann, non utilizzato in precedenza da coach Kokoskov. MVP Zach Leday con 15 punti, 6 su 10 dal campo (ma pressoché perfetto nei momenti che contano) e 7 rimbalzi. Per Datome 10 punti e 3 rimbalzi. «Ci siamo rilassati un po’ alla fine e questo non dovrebbe accadere, ma i ragazzi hanno fatto una grande gara», ribadisce Messina.

Fenerbahçe Beko Istanbul-Olimpia Milano 71-79, tabellino

FENERBAHCE ISTANBUL-OLIMPIA MILANO 71-79 (25-26, 35-44, 48-68)

Fenerbahçe Beko Istanbul: Hamilton 3 (1/2), Brown 4 (0/2, 1/1), Westermann 10 (1/1, 2/3), Mahmutoglu 4 (2/4, 0/3), Biberovic (0/2), De Colo 12 (3/5, 2/5), Pierre 16 (2/3, 2/3), Barthel 13 (2/2, 2/3), Eddie (0/1, 0/2), Ali Muhammed (0/1), Duverioglu 6 (3/5), Ulanovas 3 (0/1, 1/1). All. Kokoskov.

AX Armani Exchange Olimpia Milano: Punter 13 (4/7, 1/4), Leday 15 (3/5, 3/5), Micov 7 (2/6, 1/1), Moraschini, Roll ne, Rodriguez 4 (1/2, 0/3), Tarczewski 5 (2/3), Delaney 7 (2/6, 1/2), Shields 10 (2/3, 1/2), Brooks 2 (1/1, 0/1), Hines 6 (3/8), Datome 10 (2/4, 2/3). All. Messina.

Note: Tiri da 2: Fenerbahçe 14/29, Milano 22/45. Tiri da 3: Fenerbahçe 10/21, Milano 9/21. Liberi: Fenerbahçe 13/15, Milano 8/9. Rimbalzi. Fenerbahçe 28, Milano 29. 5 falli: Hamilton (58-74).

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi