Ti piace questo articolo? Condividilo!

Verona-Inter è l’anticipo delle 18.30 valido per il turno infrasettimanale (14.a giornata) del campionato di serie A 2020/2021, prima della pausa natalizia come previsto da calendario. Cliente scomodo per gli uomini di Conte secondi, a -1 dal Milan capolista, rei di dover affrontare in trasferta una delle rivelazioni di questo campionato. Se così si può definire, in virtù di un percorso già ben consolidato nella scorsa stagione della compagine di Juric. E dove peraltro i nerazzurri furono fermati sul 2-2 nel “deserto by Covid” del Bentegodi. In goal Lazovic, Veloso, Candreva e autorete di Dimarco.

Chiaramente il regalo di Natale dell’Inter potrebbe essere centrare il settimo sigillo consecutivo in campionato dopo le sei vittorie consecutive in campionato, contro Torino, Sassuolo, Bologna, Cagliari, Napoli e Spezia.

E se i nerazzurri non hanno intenzione di fermarsi proprio nell’ultimo appuntamento prima di poter tirare il fiato, sulla sponda veronese Juric dovrà fare i conti anche con i problemi in infermeria. Come dichiarato dallo stesso allenatore dopo il pareggio contro la Fiorentina, non ci saranno nemmeno contro l’Inter Kalinic, Di Carmine e Favilli. Tre assenze pesanti in attacco, per una squadra che non ha nella produzione offensiva il suo principale punto di forza.

Dall’altro lato, Antonio Conte chiederà gli straordinari a Lukaku e Lautaro Martinez. Sanchez ancora ko, in attacco ci sarà la Lu-La.

Parlando di storia del match nei 29 precedenti giocati al Bentegodi in massima serie, l’Inter è nettamente avanti nelle statistiche: 15 vittorie esterne, 10 pareggi, contro sole 4 vittorie dei gialloblù. E per ritrovare l’ultima vittoria scaligera bisogna tornare indietro fino al 9 febbraio 1992: il Verona di Eugenio Fascetti riuscì ad imporsi per 1-0 grazie ad una rete segnata da Ezio Rossi nel primo tempo.

Le ultime sulle formazioni

Tante assenze quindi per Juric: out lo squalificato Barak, sempre ai box pure gli infortunati Benassi, Vieira e Kalinic. Restano appunto da valutare Di Carmine e Favilli: se nessuno dei due dovesse recuperare in attacco potrebbe toccare a Salcedo con Zaccagni e Lazovic alle sue spalle. Magnani guiderà la difesa, Faraoni e l’ex Dimarco sulle fasce. Tameze accanto a Veloso in mezzo al campo.

Conte non avrà ancora a disposizione Sanchez. Dubbi a centrocampo: Vidal è rientrato e ha giocato anche una mezz’ora contro lo Spezia, il cileno dovrebbe guadagnare una maglia da titolare al posto di Gagliardini. Anche Sensi, però, scalpita: l’utilizzo del centrocampista è sempre ben dosato da Conte per evitare sovraccarichi, ma dopo 3 ingressi dalla panchina potrebbe essere arrivato il momento di una maglia da titolare: ballottaggio con Brozovic? Darmian e Young favoriti su Hakimi e Perisic sulle fasce. In attacco sempre Lautaro con Lukaku.

Mentre in difesa, nonostante i rientri, il tecnico potrebbe affidarsi ancora una volta al terzetto composto da Skriniar, De Vrij e Bastoni

Le probabili formazioni di Verona-Inter

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Dawidowicz, Magnani, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Veloso, Dimarco; Lazovic, Zaccagni; Salcedo.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Vidal, Young; Lukaku, Lautaro Martinez.

Come vedere Verona-Inter in diretta TV e in streaming

La diretta TV di Verona – Inter, partita valida per la 14ª giornata del campionato di Serie A 2020/21, sarà trasmessa su SKY, sul canale Sky Sport Serie A, numero 202, SkySport 251 (483 del digitale terrestre).

Sarà possibile seguire la partita anche in diretta streaming con Sky Go su pc, notebook e su smartphone e tablet. Match online anche su Now TV, registrandosi al sito e acquistando uno dei pacchetti disponibili. 

Per chi vuole provare a guardare la partita in streaming gratis su tablet e smartphone c’è anche l’app PTV Sports Free, ma non sempre è garantita la trasmissione.

Il pronostico di Verona-Inter

L’Inter non può che puntare allo scudetto in questa stagione, specie dopo l’eliminazione subita nelle competizioni europee, e adesso non può fare passi indietro in campionato. E contro un Verona che sembra giocare con meno intensità rispetto ad un mese fa (nelle ultime quattro giornate i gialloblù hanno vinto solo in un’occasione, con la Lazio all’Olimpico) la banda Conte non dovrebbe fallire i tre punti. Segno 2 dell’Inter mediamente quotato a 1.60. Per i più audaci consigliamo anche un 2 + over 2,5 che vede alzare la quota a 2.28 sui principali bookmakers.

News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi