Milan-Juventus: le pagelle
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Le pagelle di Milan-Juventus, gara della 16esima giornata di Serie A disputatasi a San Siro oggi, mercoledì 6 gennaio 2021. CLICCA QUI PER LEGGERE LA CRONACA DELLA PARTITA.

Milan-Juventus, le pagelle

Le pagelle di Milan-Juventus, gara terminata 1-1.

DONNARUMMA 6,5. Mette i guantoni e blocca Dybala, McKennie e Chiesa, nulla può sui gol dell’ex Fiorentina.

DALOT 5,5. Ronaldo è cliente più che scomodo e ci sta, ma si perde spesso anche Frabotta che dovrebbe, invece, essere al suo livello. 

KJAER 6. Ogni volta che c’è da chiudere, lui risponde presente. Di testa, di tacco, con qualsiasi parte lecita del corpo.

ROMAGNOLI 5. Si fa uccellare da Dybala in occasione del vantaggio bianconero e da Kulusevski sul gol del 3-1..

THEO HERNANDEZ 5. In difficoltà con Chiesa, si perde l’ex Fiorentina in occasione del gol del vantaggio bianconero e non chiude sulla rete del raddoppio.

CALABRIA 6,5. Si sacrifica in un ruolo non suo; riporta in gara la squadra con un gol da cineteca e si danna l’anima.

KESSIE 6,5. La strana coppia con Calabria, dopo un inizio difficile, funziona. Solita diga in mediana.

CASTILLEJO 5. Lo si vede in avvio, quando sfrutta un’ingenuità di Bentancur, poi svanisce. Avrebbe un avversario alla porta come Frabotta, ma non sfonda.

CALHANOGLU 6,5. Macchia la sua prestazione con il contatto, falloso, su Rabiot dal quale nasce il gol dell’1-1. Ma è l’ultimo ad alzare bandiera bianca.

HAUGE 5. Un tentativo di assist per Leao e nulla più; appare spesso fuori dal gioco, forse meglio usarlo come arma a gara in corso. 

LEAO 6,5. Offre l’assist a Calabria dopo aver tentato, invano, due conclusioni in porta. Si sgonfia nella ripresa.

Milan-Juventus, le pagelle dei subentrati

Diaz 5,5. Entra ma non riesce a dare la sterzata al match.

Conti SV. Entra per far rifiatare Dalot.

Maldini SV. Non può nulla con così poco tempo a disposizione.

Kalulu SV. Entra a giochi chiusi.

Colombo SV. Solo tre minuti, un peccato.

Milan-Juventus, la pagella di Pioli e dell’arbitro

All. PIOLI 6. Senza sette giocatori e con Calabria inventato a centrocampo è davvero difficile dargli colpe. 

Voto squadra 6.

ARBITRO: IRRATI 5. Giusto non sanzionare in avvio la deviazione (regolare) di Kjaer sulla conclusione di Dybala. Sempre in apertura grazia Theo Hernandez quando entra in ritardo su Chiesa. Al 41′ la Juventus protesta per un fallo di Calhanoglu su Rabiot all’inizio dell’azione che porta il Milan sull’1-1 con Calabria. Irrati è vicino e valuta regolare l’intervento, il Var conferma. Forse si poteva sanzionare. Come si poteva ammonire nuovamente Bentancur nella ripresa: sarebbe stata espulsione.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner
Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi