Champions League volley: la finale all’Allianz Cloud di Milano?
Ti piace questo articolo? Condividilo!

All’Allianz Cloud di Milano, a Bologna, Torino o Roma? Dove si giocheranno le Super Finals di Champions League di volley 2021 (trofeo maschile e femminile). L’Italia sarebbe, infatti, interessata a chiedere l’organizzazione delle Super Finals di Champions League. A confermare l’indiscrezione è il presidente della Pallavolo serie A Massimo Righi.

Il nodo dei costi

La pazza idea è nata lo scorso ottobre dopo la rinuncia di Berlino all’impegno pluriennale con la federazione europea. “Organizzare una finale così sarebbe un grande onore. E un segnale bellissimo. Certo, senza pubblico, con il title sponsor che è quello della Cev e i diritti tv già ceduti, bisogna lavorare per trovare margini di intervento”. Le parole di Righi. Margini di intervento afferma Righi. Infatti, il nodo da sciogliere gira tutto attorno ai costi di organizzazione. Prima della pandemia la Cev chiedeva un fee di 1 milione di euro.

E, inoltre, imponeva regole strette sugli sponsor nazionali. E ora, con la pandemia ancora in corso e di cui non si vede la fine, dunque, in assenza di pubblico, i costi sarebbero tutti per la tv.

L’Allianz Cloud di Milano in corsa con Bologna, Torino e Roma

“I costi di organizzazione si aggirano attorno ai 250-300.000 euro. Ma le variabili sono molte a cominciare dall’impianto in cui verrà ospitato. Senza pubblico si può pensare di ospitare la finale in un impianto gestito da una delle nostre società. Ma se c’è una chance di avere una presenza anche del 20-30% allora bisogna impegnare un impianto più grande. Ma prima dell’impianto bisogna assicurarci la copertura economica che di questi tempi non è certamente facile”. Il pensiero di Righi.

In attesa delle elezioni federali

“La Cev – prosegue – sul fee ha dimostrato disponibilità di arrivare a un accordo. Ma senza gli incassi da botteghino non basta. Comunque noi siamo entusiasti al pensiero di organizzare un evento di una tale portata e stiamo facendo di tutto. Certo, poi magari salta fuori una Russia che può spendere certe cifre senza problemi e salta il banco. Ma penso che la Cev debba considerare di questi tempi anche l’importanza del contesto”.

In caso di una presenza ristretta di pubblico gli impianti tra cui scegliere sarebbero l’Allianz Cloud di Milano, quello di Roma, Bologna e Torino. Intanto in attesa delle elezioni federali, il vicepresidente Manfredi (candidato alla successione a Cattaneo) ammette: “Ci piacerebbe moltissimo portare un evento di questo genere in Italia, certo bisogna trovare un equilibrio di tutte le parti in causa”.

Avatar
News Reporter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi